Il PSG ha violato il Fair Play Finanziario: la Liga ha le prove

Il PSG è sempre al centro delle polemiche per le sue spese, e adesso anche il presidente della Liga accusa il club qatariota di violare le regole

Leggi anche | Liga 2021/2022: risultati e classifica

A Parigi sono ormai abituati a essere sotto accusa per il controverso sistema con cui il club riesce a garantirsi lauti guadagni e a ingaggiare, di conseguenza, i migliori giocatori al mondo. La campagna acquisti della scorsa estate è un perfetto esempio dell’apparentemente illimitata capacità di spesa del PSG, spesso ritenuta una violazione del Fair Play Finanziario (anche se senza che ci sia mai stata una condanna).

Ora anche Javier Tebas, il presidente della Liga spagnola, si aggiunge alla lista dei grandi accusatori del club francese, sostenendo davanti alla stampa di avere le prove delle irregolarità, e sfidando la proprità qatariota a smentirlo-

Le prove di Tebas contro il PSG

Leggi anche | Quali club sono di proprietà statale?

Le dichiarazioni del presidente della Liga sono state fatte in un’intervista a L’Equipe, il principale quotidiano sportivo francese: “Accuso il PSG perché non generano i soldi necessari a pagare la squadra che hanno. Questo causa una manipolazione della competizione nel calcio europeo”.

tebas liga
Fonte: @javier.tebas (Instagram)

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

“Come può il PSG mantenere una squadra del valore di quasi 600 milioni di euro? Se vinci la Ligue, non ottieni più di 45 milioni come premio: è impossibile! Ho invitato il presidente del PSG e quello della Ligue 1 a venire a vedere i numeri che abbiamo, che mostrano le irregolarità. Non mi hanno risposto” insiste Tebas.

Lo scontro tra Liga e PSG

Leggi anche | Perché Messi va via dal Barcellona?

La battaglia tra il campionato spagnolo e il discusso club parigino non è dovuta solo al fatto che, come dice Tebas, i presunti affari illegali del PSG danneggiano l’intero calcio europeo, ma anche a ragioni economiche che coinvolgono direttamente la Liga e i suoi club.

Infatti, negli ultimi anni il campionato spagnolo ha via via perso molte delle sue stelle, a partire da Neymar, che nel 2017 ha lasciato il Barcellona per la cifra record di 222 milioni di euro. Da allora, la Liga ha perso anche Cristiano Ronaldo e, nell’ultima campagna di calciomercato, altri due giocatori simbolo, entrambi trasferitisi proprio al PSG: Sergio Ramos e Leo Messi. Come se non bastasse, il club francese si è anche rifiutato di cedere Mbappé al Real Madrid, nonostante la grossa offerta di Florentino Perez.

Leggi anche | Da Mbappè alla Superlega: scontro fra Real Madrid e Psg

La perdita di questi giocatori di fronte allo strapotere economico del Qatar ha danneggiato la Liga a livello d’immagine e di sponsorizzazioni, ed è normale che a questo punto Tebas stia cercando di fare pressioni sul PSG e denunciarne la condotta. Il club francese è nel mirino di tante critiche internazionali, ma l’azione di Tebas serve prima di tutto per tutelare il suo prodotto.

Mbappé
Fonte: Insidefoto

Tuttavia, per il momento la UEFA continua a non riconoscere alcuna irregolarità da parte del PSG. Per quanto riguarda il trasferimento di Messi, avvenuto a parametro zero ma dietro pagamento di un grosso ingaggio, il presidente dei parigini Nasser Al-Khelaifi si era limitato a dire nei mesi scorsi: “Se abbiamo messo sotto contratto Leo, è perché potevamo farlo, altrimenti non l’avremmo fatto”.

Leggi anche | Donnarumma, Hakimi, Sergio Ramos e ora Messi: quanto è ricco il PSG?

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI