HomeCalcio EsteroIl Psg delle stelle costretto a far giocare i giovani

Il Psg delle stelle costretto a far giocare i giovani

Il PSG ha fatto una campagna acquisti stellare, ma nella prossima di Ligue 1 dovrà giocare con i ragazzi delle giovanili a causa delle molte assenze in attacco

Leggi anche | Addio a Belmondo, l’attore che fondò il Psg

A poche settimane dalla fine di una delle più ricche e scoppiettanti campagne acquisti della sua storia, il PSG si ritrova incredibilmente con i giocatori contati in vista della prossima partita di campionato contro la neopromossa Clermont.

Tra infortuni e giocatori di ritorno dal Sudamerica, sabato Pochettino sarà costretto a schierare una formazioni rimaneggiata e, in attacco, addirittura ad attingere dal settore giovanile.

Le assenze del PSG

Leggi anche | Hakimi, Sergio Ramos, Donnarumma, Messi: come giocherà il PSG?

La ripresa della Ligue 1 presenta non pochi problemi di formazione per il PSG, che da un po’ ha a che fare con un discreto numero di infortunati: ancora ai box, infatti, Sergio Ramos, Lavyn Kurzawa (che però è anche di fatto fuori squadra) e Mauro Icardi.

ligue 1 psg neymar
Fonte: Insidefoto

Incerti, invece, Colin Dagba (che dovrebbe recuperare da un problema alla caviglia solo venerdì) e Juan Bernat, rientrato a fine agosto dopo quasi un anno di stop a causa del crociato, nuovamente infortunatosi e in procinto di tornare disponibile almeno per la panchina.

Leggi anche | Guardiola, Pochettino, Simeone: tutti i discepoli di Marcelo Bielsa

Con la pausa delle Nazionali, però, Pochettino ha visto sommarsi nuovi problemi ai vecchi. Sia Verratti che Mbappé sono rientrati a Parigi in condizioni fisiche tutt’altro che ottimali, e ora il prossimo problema riguarderà i sudamericani, impegnati tra la notte di oggi (Argentina-Bolivia) e quella di domani (Brasile-Perù).

Il tecnico del PSG si ritroverà quindi ad avere formalmente a disposizione diversi giocatori che, però, potrebbe essere sconveniente mettere in campo, dato il poco riposo dall’ultima partita. Stiamo parlando di Messi, Paredes, Di Maria e Neymar, quattro degli elementi più importanti della rosa.

Largo ai giovani

Leggi anche | Stipendi PSG, quanto guadagnano i campioni parigini

Se in difesa sarà più facile tappare i buchi, già a centrocampo Pochettino dovrà considerare di inserire almeno in panchina un dei ragazzi della squadra Primavera del PSG, con tutta probabilità quel Xavi Simons che è considerato uno dei talenti più interessanti del vivaio parigino.

xavi simons
Fonte: @xavisimons (Instargram)

È però il reparto avanzato quello che presenta i maggiori dubbi: senza Messi, Neymar, Mbappé e Icardi, a disposizione c’è solamente Julian Draxler, in grado di giocare da ala mancina così come da trequartista. Le altre opzioni conducono a mezze punte come Edouard Michut, Bandiougou Fadiga o addirittura il 17enne Ismael Gharbi.

Leggi anche | Perché il PSG non ha venduto Mbappé

A meno di sorprendenti invenzioni tattiche del Poch, per schierare una centravanti di ruolo il PSG dovrà promuovere dalla squadra B il 20enne Alexandre Fressange, zero presenze tra i professionisti e, a onor del vero, non certo uno dei nomi più entusiasmanti del settore giovanile parigino. E contro un’avversario come il Clermont, terzo in classifica con 8 punti in 4 partite, si preannuncia già una sfida complicata.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti