Dopo Locatelli e Pessina, il Milan cede anche Pobega: Fiorentina alla finestra

Pobega ha disputato una grande stagione allo Spezia, ma non sembra destinato alla conferma al Milan: ecco come il muove il calciomercato per lui

LEGGI ANCHE: Il Milan sta per perdere Pobega: accordo vicino con l’Atalanta

Pobega in uscita dal Milan: i rossoneri, secondo quanto riportato da diverse fonti, sarebbero pronti a valutare le offerte per il 22enne centrocampista italiano, reduce da un’ottima stagione allo Spezia.

Senza timori di un nuovo caso Locatelli o Pessina, il Milan sembra quindi pronto a cedere a titolo definitivo un altro gioiello uscito dal suo settore giovanile. La cifra fissata è di 12 o 13 milioni, più eventuali clausole da discutere con i potenziali acquirenti, tra i quali c’è in prima linea la Fiorentina.

L’interesse della Fiorentina per Pobega

LEGGI ANCHE: Tommaso Pobega, la prepotente crescita del centrocampista dello Spezia

20 presenze, 6 gol e 3 assist: un bottino di prim’ordine, quello di Tommaso Pobega nella sua prima stagione in Serie A, che lo ha imposto all’attenzione generale come uno dei migliori prospetti del calcio italiano. Non stupisce, allora, che Tuttosport indichi proprio la Fiorentina come principale inseguitrice della mezzala milanista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tommaso Pobega (@tommaso.pobega)

Sulla panchina viola siede infatti Vincenzo Italiano, tecnico dello Spezia nella scorsa stagione e grande estimatore di Pobega. La Fiorentina di Rocco Commisso è una società ambiziosa che finora non è riuscita nemmeno ad avvicinarsi ai risultati sperati, per cui potrebbe essere ben disposta a fare un sacrificio economico per assicurare al suo nuovo allenatore un elemento come l’ex-spezzino.

LEGGI ANCHE: Tre acquisti per la Fiorentina: priorità al regista, già allenato da Italiano

Anche perché nel frattempo sembra essersi raffreddato l’interesse dell’Atalanta, che nelle scorse settimane si era detta pronta a pagare 12 milioni per Pobega, ma non era affatto convinta di concedere al Milan il diritto di ricompra a prezzo fisso. Sarà questo il nodo da sciogliere anche nella trattativa con i viola, che nel frattempo monitorano come alternativa Samuele Ricci dell’Empoli.

Perché il Milan vuole cedere Pobega

Dopo i discussi casi di Locatelli e Pessina, venduti a cuor leggero e poi rivelatisi uomini mercato, a molti sembrerà strano che il Milan voglia cedere così facilmente un altro giovane centrocampista per una cifra non certo elevatissima. Va però considerato che 12 milioni sono un buon prezzo per un 22enne che ha disputato una sola stagione in A, per giunta in un club di bassa classifica.

LEGGI ANCHE: Pessina, Locatelli e gli altri rimpianti del Milan

Ma in generale il Milan ha bisogno di cedere per poter avere un buon budget per il mercato, in vista di un’annata che lo vedrà impegnato in Champions League. Persi a zero Donnarumma e Calhanoglu, i rossoneri devono cercare di monetizzare dove possono, possibilmente cedendo elementi non fondamentali della rosa di Pioli, così da non alterarne gli equilibri (infatti, si parla anche di Hauge, che ha giocato appena 961 minuti nell’ultima stagione).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tommaso Pobega (@tommaso.pobega)

Inoltre, il Milan è una squadra molto giovane, e al momento l’interesse di Maldini non è certo orientato ad aggiungere troppi giocatori promettenti alla rosa, quanto piuttosto ad aiutare quelli che già ci sono con elementi più esperti. In quest’ottica, Pobega sarebbe un sacrificio accettabile.

LEGGI ANCHE: Chi è Hauge, l’ala che ha incantato il Milan

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!