Pinamonti alla conquista della Serie A, può diventare la chiave per Scamacca

Pinamonti si sta silenziosamente affermando tra i migliori giovani attaccanti della Serie A, eppure continua a essere meno considerato di colleghi come Scamacca.

Ti aspetti Raspadori o Scamacca, ma eccoti servito con Pinamonti. La punta dell’Empoli è l’attaccante italiano Under-23 che segna di più nella Serie A 2021/2022, alla pari proprio con l’acclamato Gianluca Scamacca del Sassuolo, che però ha un anno in più di lui (ache se ha giocato circa 500 minuti in meno fin qui).

Con le sue 9 reti in 24 partite, il centravanti dell’Empoli sta vivendo la sua miglior stagione di sempre in carriera (il suo record precedente era le 7 reti realizzate, tra campionato e Coppa Italia, con la maglia del Genoa nel 2019/2020), e ad oggi è terzo tra i migliori realizzatori italiani della Serie A, dietro a Immobile e Berardi e alla pari con Destro, Scamacca e Caprari.

LEGGI ANCHE: Forse non stiamo parlando abbastanza dell’Empoli

L’esplosione di Pinamonti: che futuro per lui?

Sicuramente aiutato dal contesto dell’Empoli – club piccolo ma dal grande entusiasmo, condotto in maniera impeccabile da Andreazzoli e con un gioco moderno e propositivo – Andrea Pinamonti sta trovando in Toscana la rampa di lancio ideale dopo un paio di buone stagioni nella massima serie italiana. Anche perché non va dimenticato che ha solo 22 anni, e segna con buona frequenza in campionato fin da quando ne aveva 19.

Non è un giocatore mediatico quanto Scamacca, a cui in queste ore viene spesso confrontato per ruolo, età, minuti e gol segnati, ma si sta rivelando un validissimo centravanti, e questo potrebbe fare senza dubbio comodo all’Inter, che ne detiene il cartellino.

Difficile immaginarlo titolare l’anno prossimo in nerazzurro o anche solo impiegato come alternativa all’ormai 35enne (ma 36enne a marzo) Edin Dzeko. Più facile che Pinamonti possa trasformarsi in un’utile plusvalenza, se non addirittura in una pedina di scambio. Magari proprio per arrivare a Scamacca.

Con il Sassuolo che in estate probabilmente perderà molti dei suoi giovani talenti (Raspadori e Frattesi sono gli altri possibili partenti), i neroverdi andranno anche alla ricerca di alternative a buon mercato, da lanciare per il prossimo futuro, e Pinamonti rappresenta un profilo ideale: giovane, centravanti di talento ma che necessità di una piattaforma che gli dia maggiore visibilità mediatica, abituato a un certo tipo di gioco. E l’Inter, che deve stare molta attenta ai bilanci, sarebbe ben felice di coprire parte della spesa per Scamacca con un ragazzo coltivato in casa.

LEGGI ANCHE: Scamacca, Frattesi, Raspadori: il piano del Sassuolo per sostituire i suoi gioielli

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI