Zaniolo non gioca, Mourinho spiega perché

Zaniolo doveva essere la stella della Roma, ma in realtà sta faticando a trovare spazio. Mourinho ha dato la sua spiegazione, ma c’è chi non esclude un addio a gennaio.

Leggi anche | La Roma scopre Felix Afena-Gyan, il jolly di Mourinho

Nella grande giornata di Felix Afena-Gyan, “brilla” l’assenza di Nicolò Zaniolo, relegato in panchina per tutti i 90 minuti della sfida di Marassi contro il Genoa. È stata la prima panchina stagionale completa per il centrocampista in campionato, mentre già il 16 settembre aveva guardato i compagni da bordo campo contro il CSKA Sofia.

Dopo gli infortuni dell’ultima stagione, ci si attendeva che la nuova Roma dovesse ruotare tutta attorno al talento ligure, per cui molti sono rimasti sorpresi del vederlo in panchina nella sfida di domenica. Mourinho ha provato a spiegare la situazione.

nicolò zaniolo roma
Fonte: Insidefoto

Tra infortuni e un ruolo da ridefinire

È risaputo che Zaniolo è un giocatore molto soggetto ai problemi fisici, che ad esempio l’hanno costretto a rinunciare all’Europeo della scorsa estate. Nel corso di questi primi mesi di stagione, il centrocampista della Roma ne ha già subiti quattro, anche se di leggere entità, perdendo in totale 6 partite.

Leggi anche | Troppe sostituzioni ma si rigioca: Roma e Congo fuoriosi

L’ultimo infortunio, però, è stato smaltito durante la pausa delle nazionali, quindi per la gara contro il Genoa Zaniolo sarebbe stato tranquillamente disponibile. Ma d’altronde già nel match precedente, quello del 7 novembre contro il Venezia, aveva giocato solo gli ultimi 13 minuti.

Mourinho ha spiegato che la motivazione è principalmente di natura tecnica: in queste ultime due giornate di Serie A, l’allenatore portoghese è dovuto scendere a patti con l’assenza di un terzino sinistro (l’infortunio di Viña si è aggiunto a quello di Spinazzola), e ha così deciso di passare da una difesa a quattro a una a tre, provando un nuovo modulo.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

“Questa squadra non è stata costruita per giocare con questo modulo – ha detto Mourinho a Dazn, precisando che la stessa questione vale anche per Carles Perez, El Shaarawy, Mkhitaryan – Per le difficoltà che abbiamo, dobbiamo trovare un modo per giocare senza un terzino sinistro che ora non abbiamo”.

nicolà zaniolo roma
Fonte: Insidefoto

Quale futuro per Zaniolo?

Leggi anche | Tutti i giocatori bocciati da Mourinho: errori e sottovalutazioni

Ci sarà spazio in futuro per Zaniolo nella Roma? E se non succederà, o se ce ne sarà poco, a gennaio o in estate il centrocampista azzurro potrebbe decidere di cambiare squadra? Tutto è possibile, ma è meglio andare cauti con le ipotesi di fantamercato: Mourinho ha chiarito che il problema è legato al terzino sinistro, e Viña tornerà a disposizione a inizio dicembre.

L’allenatore portoghese ha inoltre fatto riferimento ad altri giocatori che si devono adattare, al momento, al nuovo modulo: Mkhitaryan finora è stato impiegato come trequartista contro il Genoa (contro il Venezia quel ruolo era invece toccato a Pellegrini), mentre El Shaarawy è stato utilizzato come esterno sinistro. Quindi, anche per Zaniolo potrebbe esserci una prova in una diversa posizione: “Potrebbe giocare nei due d’attacco ma con più spazio rispetto a oggi”.

“Comunque io osservo tutto e mi ha colpito che i giocatori in panchina abbiano festeggiato molto i due gol: ciò significa che Zaniolo è un giocatore di squadra” ha concluso Mourinho, rincuorando i tifosi romanisti. Molto presto, ha detto il tecnico lusitano, il talento giallorosso tornerà titolare.

Leggi anche | Mourinho contro gli arbitri: ma quando parlerà della sua Roma?

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI