Patson Daka - Salisburgo
Fonte immagine: profilo Twitter @PatsonDaka

Il dopo Haaland in casa Salisburgo viene dalla Zambia e ricorda vagamente il Re del Wakanda in Black Panther. Patson Daka, centravanti classe ’98, è già arrivato in doppia cifra e si prepara ad una stagione da vero protagonista. 

CHI È MIKKEL DAMSGAARD, IL NUOVO TALENTO DANESE DELLA SAMPDORIA

CHI È MERGIM VOJVODA, IL NUOVO TERZINO DEL TORINO

Patson Daka: Black Panther 

Una vera e propria pantera: Patson Daka è titolare nella fucina di talenti dalla Salisburgo dopo la partenza di Haaland, sostituendolo egregiamente. La scorsa stagione ha messo a segno 27 goal e 12 assist in 45 presenze stagionali, numeri importanti che, partendo da un campionato minore come quello austriaco, necessiteranno di conferme al passaggio coi grandi. 

BRUNO NERI, CALCIATORE E PARTIGIANO

Ad oggi il ragazzo è già a quota sei goal e tre assist in cinque presenze stagionali nella Bundesliga Austriaca, mentre altri sei goal (e un assist) li ha messi a referto in Champions League (2 goal e due assist in tre presenze considerando le qualificazioni), e quattro in Coppa d’Austria (una presenza, quattro reti rifilate al Bregenz).

Una vera e propria macchina per un totale di dieci presenze e dodici goal, spalmati su 710 minuti giocati, per una media di una rete ogni cinquantanove minuti.

Patson Daka, caratteristiche tecniche e skills 

Veloce, agile, tecnico e con un fiuto del goal irresistibile, Daka è una vera forza della natura nel cuore dell’attacco del Salisburgo. Centravanti di un metro e ottantacinque, può giocare largo su entrambe le corsie contando su un fisico statuario e su una velocità invidiabile. 

Il suo sguardo, sulla scorta del perfetto copione ereditato dal suo predecessore, è sempre rivolto verso la porta: per questo deve migliorare nell’ultimo passaggio e nel cross, così da poter svariare su tutto il fronte senza temere di abbassare la propria incisività sul match. 

RAMSEY – JUVENTUS: IL JOLLY RISCOPERTO DA PIRLO

Fairytale

A gennaio 2020 Patson Daka ha firmato l’estensione del proprio contratto con il Salisburgo fino al 2024: una conferma dopo tre anni passati a giocare in Zambia, per restare e migliorare alla corte dei campioni d’Austria. Queste le dichiarazioni di ormai dieci mesi fa: “É un grandissimo privilegio per me. Questo mi dimostra che il club crede in me, e questo mi da anche la consapevolezza che possa ripagare questa decisione con molti goal e assist. Sono sempre stato incredibilmente veloce. Dev’essere un regalo di Dio inserito nei miei geni.”

Patson Daka goal
Fonte immagine: profilo twitter @PatsonDaka

Una stagione per brillare

Nel palmares di Patson Daka sono presenti anche tre campionati d’Austria e una Youth League con il Salisburgo nel 2016/2017: numeri e responsabilità da giocatore pronto al grande salto, che ha iniziato alla grande un anno in cui potrà presentarsi alle grandi d’Europa consacrandosi definitivamente.

Infine gli interessamenti: prima il Lille e poi il Tottenham, entrambi i club si sono avvicinati alla punta dello Zambia per rinforzare le proprie rose o sostituire i campioni appena partiti. 

COPA LIBERTADORES: STORIA, REGOLAMENTO, FRORMULA E COME FUNZIONA

In Francia avrebbe Patson Daka avrebbe sostituito Osimhen appena passato al Napoli, mentre in Inghilterra Mourinho lo avrebbe plasmato a immagine e somiglianza di Samuel Eto’o, tentando di replicare il prototipo di attaccante tattico e letale che era il Camerunense.