HomeIntervistePasalic, l'agente: "Contento per i gol, ora cerca la forma migliore"

Pasalic, l’agente: “Contento per i gol, ora cerca la forma migliore”

La rinascita dopo l’infortunio. Mario Pasalic è tornato decisivo per la sua Atalanta, con una doppietta allo Spezia che ne ha certificato la totale guarigione dal recente infortunio e l’integrazione costante all’interno del progetto tecnico degli orobici. Una doppia soddisfazione che può dare morale, sia in vista del match contro il Real Madrid che, in generale, per le prossime gare degli orobici e del croato. Abbiamo parlato della prestazione di ieri e del momento di Pasalic con il suo agente Marko Naletilic, ovviamente entusiasta – ma anche realista – dopo l’exploit della serata del Gewiss Stadium.

LEGGI ANCHE: Marcos Senesi, il difensore scelto dal Napoli per sostituire Koulibaly

Pasalic, l’agente: “Contento per i gol, ora cerca la forma migliore”

Hai avuto modo di sentire Mario? Quali sono le sue (e le tue) sensazioni dopo la doppietta?

“Sì l’ho sentito, lui sta cercando di ritrovare la forma migliore. Anche ieri nella partita non si muoveva al massimo, aveva qualche momento in cui cercava ancora la posizione giusta. E’ un po’ uscito dagli automatismi e sta cercando di reintegrarsi il prima possibile. In tal senso i due gol sono importanti perché in questa maniera può ritrovare maggiore confidenza. Lui ha già fatto certe cose all’Atalanta e in dirigenza lo considerano un giocatore importante per la squadra. Si aspetta solo che rientri in piena forma, il mister lo sta inserendo bene. Non è mai cresciuto come con Gasperini e con l’Atalanta, quindi tra qualche partita – con maggiore continuità – tornerà ciò che è stato.

Lui ovviamente dopo la partita era contento, ha giocato bene. Ma non è al massimo, può giocare ancora meglio. Però è totalmente guarito dall’infortunio, sta benissimo. Due gol poi danno confidenza. Prossima settimana c’è la partita contro il Real Madrid che a me onestamente non ha impressionato. L’Atalanta ha diritto di sognare di fare risultato, anche se non è obbligata vista la forza dell’avversario. Partita molto aperta per gli orobici, dire che hanno il 50% di possibilità di passare”.

Credi che la doppietta di ieri possa essere decisiva per il futuro di Pasalic e che sia arrivata in un momento delicato della sua carriera?

“Lui non ha avuto un infortunio tipico di campo e quindi non ha così tanta paura e insicurezza, diciamo che era un problema che può disturbare tanto se non si cura bene ma non era così grave. Non lo vedo in quella situazione di momento particolarmente decisivo, spero che arrivino anche gol più importanti di quelli di ieri. Come ho già detto, lui ha già dimostrato molto ed è ampiamente considerato dal club”.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Secondo una statistica Opta, Mario ha segnato gli ultimi 9 gol da professionista tutti nelle partite casalinghe. Credi che sia una coincidenza o magari, inconsciamente, può essere portato a rendere meglio nelle gare in casa?

“Onestamente non ho notato questa cosa, l’ho visto giocare bene anche fuori casa. Credo sia una cosa causale, bisognerebbe comprarare questo dato al rendimento nelle altre squadre. Lui ha perso un po’ di partite ed era infortunato. Oggi peraltro giocare in casa senza spettatori non dà comunque vantaggio, sembra sempre tutto uguale”.

Parlavi prima della gestione di Gasperini, che evidentemente è apprezzata. L’obiettivo dunque è di trovare maggiore continuità.

“Mario è contento, adesso chiaramente aspettava di giocare. Poi ovviamente non calcoliamo il minuto, l’importante è che si veda la predisposzione del mister e della società nel farlo giocare e lui deve rispondere giocando bene. Tutti abbiamo interessi che lui possa rientrare ai livelli di prima e di aumentare ancora di più il suo valore”.

Premettendo che proprio ai nostri microfoni hai già chiarito che resterà all’Atalanta anche l’anno prossimo, per caso dopo la partita di ieri avete ricevuto attestati di stima da parte di altri club?

“Dopo la partita di ieri no, in generale si sa che comunque lui non è sul mercato. Ha avuto un’offerta importante estate scorsa dalla Germania, un’offerta importantissima da un club di tradizione che Percassi ha rifiutato, non ha voluto aprire nemmeno il discorso. Il giocatore non è sul mercato, lui si vede solo all’Atalanta poi dopo si prenderanno tutte le decisioni sempre insieme”.

LEGGI ANCHE: Tra infortuni e rinnovo, quale sarà il futuro di Dybala?

Avatar
Claudio Agave
Giornalista pubblicista dal 2017. Direttore della testata theWise Magazine, redattore per il sito gonfialarete.com, scrittore. "Il calcio é la cosa più importante delle cose meno importanti"

Articoli recenti