campo neutro
Fonte Immagine: @cmdotcom (Twitter)

Diverse partite in campo neutro, nel prossimo turno delle coppe europee: la UEFA ha ufficializzato ben sette cambi di sede a causa delle restrizioni dei vari paesi europei per il coronavirus

Diverse partite del prossimo turno di Champions ed Europa League sono state ufficialmente spostate in campo neutro dalla UEFA, a causa delle restrizioni previste dai singoli paesi come misura di contenimento della pandemia.

Stipendi allenatori Serie A 2020 2021: la classifica

Il blocco dei vali da e verso determinati paesi è un provvedimento diventato sempre più frequente dalla fine di dicembre 2020, quando è stata scoperta la prima variante del coronavirus. In questi mesi, però, la situazione non è migliorata e questo sta rendendo molto difficile disputare alcune trasferte delle coppe europee. Ecco i match spostati finora.

Gli incroci Germania – Regno Unito

LEGGI ANCHE: Come il blocco dei voli in Germania influirà sulle coppe europee

I primi spostamenti sono avvenuti in merito alle due tedesche che dovevano compiere trasferte in Inghilterra, paese epicentro della cosiddetta variante inglese. Il governo di Angela Merkel ha infatti deciso di bloccare i voli provenienti dal Regno Unito (ma anche da Irlanda, Portogallo, Brasile e Sudafrica) fino almeno al 17 febbraio.

Questo ha costretto la UEFA a trasferire RB Lipsia – Liverpool sul campo neutro di Budapest, visto che la partita si dovrà giocare il 16 febbraio. Otto giorni dopo saranno di scena anche Borussia Monchengladbach e Manchester City, ma anche in questo caso la UEFA ha pensato, probabilmente temendo un’estensione del blocco dei voli verso la Germania, di spostare il match in Ungheria.

Leggi anche:  Come il blocco dei voli in Germania influirà sulle coppe europee

I club spagnoli

Questi primi cambiamenti di sede hanno però aperto le porte ad altri simili cambiamenti, dovuti ai vari regolamenti nazionali. Nella giornata di ieri, lo stesso problema si è presentato con la Spagna, che ha da tempo bloccato i voli provenienti dal Regno Unito. La sfida di Europa League tra Real Sociedad e Manchester United, in programma per il 18 febbraio, è stata quindi trasferita allo Juventus Stadium di Torino.

Altro spostamento in campo neutro per Atletico Madrid – Chelsea, match di Champions League che si dovrà disputare il 23 febbraio, ma ovviamente non al Wanda Metropolitano. Al momento la UEFA non ha ancora comunicato la nuova sede, ma anche se As riporta che Simeone gradirebbe l’ipotesi Bucarest (dove vinse l’Europa League nel 2012), quella attualmente più probabile è un altro viaggio in Italia, forse a Genova.

Le altre sfide in campo neutro

Altri due match di Europa League in programma il 18 febbraio dovranno disputarsi in campo neutro. Tra queste c’è Molde – Hoffenheim, con il governo scandinavo che ha approvato un regolamento tra i più severi contro i coronavirus, che rende impossibile alla squadra tedesca venire a giocare in Norvegia. La partita avrà luogo, quindi, in Spagna, a Villarreal.

Il caso più clamoroso riguarda la sfida tra Benfica e Arsenal, di cui entrambe le partite dovranno disputarsi in campo neutro: il governo portoghese non consente i voli dal Regno Unito, così come il governo britannico non consente quelli dal Portogallo. Il Benfica giocherà quindi il suo match “casalingo” all’Olimpico di Roma, mentre l’Arsenal “ospiterà” i lusitani al Karaiskakis di Atene.

Leggi anche:  Diritti tv Champions League: ufficiale l'arrivo di Amazon. Sky e Mediaset per gli altri slot

Questo per quanto riguarda il prossimo turno, ma dal successivo potrebbero ripresentarsi nuovi problemi di questo tipo, a seconda degli incroci che usciranno in tabellone. A meno che le cose sul fronte Covid non migliorino sensibilmente.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: Instagram, Facebook, Twitter e Flipboard!