HomeSerie ANapoli, possibile conferma come vice Lobotka per un ragazzo del vivaio

Napoli, possibile conferma come vice Lobotka per un ragazzo del vivaio

Chi è Luca Palmiero, il centrocampista azzurro che sta convincendo Luciano Spalletti alla permanenza a Napoli

Gli infortuni sono stati una costanza della scorsa stagione azzurra e anche quest’anno le cose non sembrano andare diversamente: la lesione del collaterale del ginocchio destro di Demme, ha costretto la dirigenza partenopea a fare alcune valutazioni.

Nelle amichevoli pre-stagionali sta emergendo Lobotka, che sembra tutt’altro giocatore rispetto a quello visto sporadicamente sotto la gestione Gattuso.

Le difficoltà a trovare un’alternativa sul mercato, stanno convincendo Giuntoli e Spalletti a trattenere anche Luca Palmiero per la prossima stagione.

Leggi anche | Infortunio Demme, quali sono i tempi di recupero

Luca Palmiero, caratteristiche tecniche

IL venticinquenne di proprietà del Napoli è un centrocampista centrale che è solito giocare da play davanti alla difesa.

Le sue caratteristiche principali sono un’ottima tecnica individuale, il lancio in profondità e dei buoni tempi di gioco, ai quali abbina un forte temperamento – nonostante i 177 centimetri non lo rendano certo un giocatore ben strutturato fisicamente.

Palmiero è inoltre in grado di dare una mano sia in fase offensiva che in quella difensiva, avendo raggiunto anche una discreta esperienza nelle ultime stagioni che lo hanno visto giocare con continuità.

Leggi anche | Serie A e statistiche, quali sono i centrocampisti più prolifici?

Luca Palmiero, la carriera

Il centrocampista classe ’96 è cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Napoli, senza però mai esordire in prima squadra e ottenendo numerosi prestiti.

I primi sono stati nelle stagioni 2015/16 e 2016/17 quando il calciatore campano è stato prestato prima alla Paganese e poi all’Akragas, squadre che gli hanno permesso di fare i primi passi tra i professionisti e segnare anche i primi goal.

Con il successivo prestito al Cosenza ha ottenuto la promozione in Serie B, dove ha giocato sempre con la maglia rossoblu anche nella stagione successiva.

Altri due prestiti hanno caratterizzato le ultime due stagioni di Palmiero: la prima al Pescara, l’ultima al Chievo, dove ha giocato con continuità diventando un giocatore molto importante dei clivensi.

Palmiero Chievo
fonte immagine: profilo Ig @lucapalmiero

Leggi anche | Amichevoli Napoli, il calendario delle partite estive

Palmiero, perché potrebbe restare

Come detto, l’infortunio di Demme e la difficoltà nel trovare buone alternative sul mercato potrebbe convincere la dirigenza napoletana a trattenere il calciatore in rosa almeno per la prima parte di stagione.

Già nel 2019 era stato convocato da Carlo Ancelotti per il ritiro di Dimaro, salvo poi non convincere del tutto l’attuale tecnico del Real ed essere ceduto nuovamente in prestito in Serie B.

Adesso Palmiero sembra aver raggiunto una buona maturità e una discreta esperienza, che potrebbero farlo diventare una preziosa riserva del nuovo Napoli di Luciano Spalletti.

Leggi anche | Amichevoli Serie A, le partite di oggi: il programma

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Articoli recenti