La Juventus avrebbe dovuto fare di più per prendere Sule

Sule lascerà il Bayern Monaco a parametro zero per andare al Borussia Dortmund. Un’occasione persa per la Juventus, che avrebbe dovuto credere di più alla trattativa.

È ufficiale da ieri pomeriggio che Niklas Sule ha trovato un accordo per il prosieguo della sua carriera: alla scedenza del suo contratto con il Bayern Monaco, la prossima estate, il centrale tedesco si trasferirà al Borussia Dortmund.

Una sorta di colpo per il club giallonero, visto che di solito gli scambi di giocatori tra le due società hanno visto il senso di marcia inverso, ma che fa luce anche su una certa mancanza di coraggio e prospettiva da parte dei club della Serie A. In particolare della Juventus, la società più ricca e blasonata in Italia, che si è lasciata sfuggire un’occasione di mercato che avrebbe dato sicuramente qualcosa di importante ad Allegri.

LEGGI ANCHE: La Juventus può ancora vincere lo scudetto?

Perché Sule serviva più di Vlahovic

La grossa spesa effettuata lo scorso mese per Dusan Vlahovic ha sicuramente messo in mostra una Juventus di nuovo aggressiva sul mercato e disposta a investire grosse cifre, assicurandosi una delle grandi stelle della Serie A e dei migliori prospetti del calcio europeo. Ai bianconeri serviva sicuramente un centravanti che aumentasse la quota gol, ma forse il vero sacrificio economico andava fatto per Niklas Sule.

Prima di tutto perché parliamo di un giocatore che era disponibile a parametro zero, a cui quindi sarebbe stato da corrisporre solo il costo dello stipendio. Non una cifra irrisoria, sia chiaro: il difensore tedesco percepisce 8 milioni l’anno a Monaco e, stando a quanto riportato da Fabrizio Romano, il Borussia Dortmund lo ha convinto sulla base di 10 più bonus. Si tratta verosimilmente di cifre lorde, che avrebbero collocato Sule al sesto posto tra i giocatori più pagati dei bianconeri.

LEGGI ANCHE: Debiti e spese arretrate: la Juventus può permettersi Vlahovic?

Insomma, un esborso considerevole ma non così esagerato, visto che anche un club economicamente meno potente della Juventus, nonché dal minor blasone, com’è appunto il Borussia, è riuscito a soddisfarlo. E dire che i bianconeri avrebbero avuto decisamente bisogno di questo rinforzo, forse addirittura più urgente di quello in attacco.

Per rendersene conto basta guardare il parco difensori a disposizione di Allegri: Chiellini, 38 anni ad agosto, passa ormai più tempo in infermeria che in campo (ha già saltato 9 match per diversi problemi fisici), Bonucci ne farà 35 a maggio, mentre Rugani e il nuovo acquisto Gatti non sembrano essere scelte affidabili come titolari. Rimane il solo De Ligt, peraltro attorniato da voci su un possibile addio in estate, con le più recenti che lo vedono addirittura al Bayern a sostituire proprio Sule.

Niklas Sule sarebbe stato perfetto per prendere il posto proprio di Chiellini: fisico imponente, qualità da leader e grande esperienza internazionale, unite a un buon piede e a un’età relativamente bassa (è un classe 1995). Per questo, il suo ingaggio sarebbe stato un sacrificio economico accettabile, se non addirittura necessario, per consolidare il futuro del club, che purtroppo non passa unicamente dai gol di Vlahovic.

LEGGI ANCHE: Infortunio Chiellini: quando rientra e quante partite salta

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI