HomeNotizieIl PSG pagherà parte dello stipendio di Messi con Fan Token

Il PSG pagherà parte dello stipendio di Messi con Fan Token

Messi ha firmato un faraonico contratto con il PSG, ma il club ha annunciato che parte del compenso sarà pagata attraverso dei Fan Token

Leggi anche | Quanto guadagna precisamente Lionel Messi?

35 milioni di euro netti a stagione per due anni, più vari bonus e percentuali sullo sfruttamento dei diritti d’immagine, oltre a 25 milioni di euro solo per il fatto di aver accettato di firmare il contratto: è questo, grossomodo, quanto andrà a guadagnare Leo Messi al Paris Saint-Germain.

Ma il club francese ha anche annunciato una particolarità, in aggiunta a questi numeri da capogiro: parte dello stipendio dell’asso argentino sarà pagata in criptovaluta, attraverso dei Fan Token del PSG.

Cosa sono i Fan Token del PSG

Leggi anche | Cosa sono gli Inter Fan Token, la nuova iniziativa dello sponsor nerazzurro

Ormai è da un po’ di tempo che si parla dell’ingresso dei Fan Token e delle criptovalute nel business del calcio: i Token sono, nello specifico, degli oggetti digitali unici acquistabili attraverso criptovalute (moneta digitale, come ad esempio i noti Bitcoin). Si tratta di una cosa molto apprezzata dai collezionisti, ma che sta spopolando anche tra i tifosi di calcio, specialmente da quando certi club hanno iniziato a realizzare Fan Token eslcusivi.

Il PSG è in questo business fin dal 2018, ed è stato uno dei primissimi club di calcio al mondo a investire nel settore, stabilendo all’epoca una partnership con un’azienda specializzata come Socios.com, che di recente è divenuta anche sponsor dell’Inter.

Leggi anche | Inter, arriva il nuovo sponsor: tutte i dettagli sull’accordo con Socios

I Fan Token, garantendo ricompense a chi li acquista, permettono di mettere in collegamento le società sportive con un numero di tifosi e appassionati molto maggiore e più variegato di quello attuale, aiutandole a diffondere il proprio marchio attraverso nuovi canali e, di conseguenza, aumentare gli introiti. In un momento di crisi come questo, non stupisce che sempre più club decidano di tentare questa strada.

Messi e i vantaggi dello stipendio in criptovaluta

I parigini sono anche una delle società di calcio che stanno ottenendo i maggiori successi in questo settore, come ha confermato Marc Armstrong, Chief Partnerships Officer del Paris Saint-Germain. Basti pensare che, nei giorni precedenti al trasferimento di Messi, il volume di scambio dei $PSG Fan Token ha superato quota 1,2 miliardi di dollari.

Leggi anche | Anche la Fiorentina entra nel mondo degli NFT

Ma la decisione di pagare parte del ricchissimo stipendio di Messi attraverso una quota di Fan Token dello stesso club per cui giocherà dovrebbe anche un altro effetto che va al di là del ritorno d’immagine ed economico. Infatti, con questo escamotage il PSG dovrebbe riuscire ad aggirare un altra volta le limitazioni imposte dal Fair Play Finanziario della UEFA, che non regolamenta le transazioni in criptovaluta.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti