Balotelli

Balotelli potrebbe ripartire dall’Inghilterra per tentare l’ennesimo rilancio della sua carriera: un paese in cui ha già giocato, vestendo le maglie di Manchester City e Liverpool

Dopo l’ultima e travagliata esperienza al Brescia, l’attaccante Mario Balotelli è rimasto senza squadra. Per il momento si sta allenando con il Franciacorta – formazione di Serie D della provincia di Brescia – in attesa di una chiamata con cui tentare l’ennesima resurrezione della sua altalenante carriera. Tra le formazioni che nelle ultime settimane hanno pensato a Super Mario c’è il Barnsley, club che attualmente milita in Championship. Una scommessa certamente ardua, per un giocatore abituato a ben altri palcoscenici ma bisognoso semplicemente di un ambiente in cui esprimere il suo talento.

LE PARTITE DI OGGI IN TV: A CHE ORA E DOVE VEDERLE

Futuro Balotelli: offerta dal Brasile, suggestione viola

Pur essendo reduce dall’ennesima stagione partita tra mille proclami e conclusasi in modo deludente, non mancano le squadre pronte a puntare ancora su Balotelli. Oltre al già citato Barnsley, l’attaccante è finito nel mirino del Vasco da Gama. Un interesse confermato dal nuovo ds del club Fabio Cordella, che ha rivelato quanto Mario sia tentato dall’offerta del Vasco per misurarsi nuovamente con un grande club e tentare di tornare in Nazionale in vista degli europei.

LEANDRO PAREDES, IL CENTROCAMPISTA CHE VUOLE L’INTER

Il flirt tra il club e il giocatore è dimostrato da un video postato recentemente da Balotelli. L’ex attaccante del Brescia fa i complimenti al nuovo presidente del club Leven Siano e al ds Cordella, concludendo un video con un inequivocabile “Ci vediamo presto”. Un matrimonio dunque che sembra sempre più probabile, anche se non imminente. Il club ha provato ad assicurarsi il giocatore entro il 30 novembre, mentre Balotelli è più propenso a trasferirsi in Brasile a partire dal gennaio del 2021.

JOACHIM LOW È ANCORA L’UOMO GIUSTO PER GUIDARE A GERMANIA

Una decisione determinata anche dalla speranza di poter rimanere a giocare in Europa. Una destinazione suggestiva potrebbe arrivare dall’Italia, visto che pare che Balotelli si sia proposto alla Fiorentina. L’attaccante è stato in più occasioni nel mirino dei viola e, con il ritorno in panchina di Cesare Prandelli, il suo nome è stato nuovamente accostato alla compagine gigliata.

Barnsley: nuova chance inglese per Balotelli

Oltre alla trattativa con il Vasco da Gama e all’ipotesi – per il momento senza particolare consistenza – di vestire la maglia della Fiorentina, Balotelli ha ricevuto la proposta del Barnsley. Si tratta di un club che attualmente occupa il 16^ posto nella Serie B Inglese e, con l’avvento dell’attaccante italiano, spera di risalire la china in classifica. La trattativa è già stata avviata, con i primi contatti tra l’entourage di Balotelli e i proprietari della società Paul Conway e Chien Lee. Per il momento sono stati solo incontri conoscitivi, per capire le reali intenzioni di società e giocatore.

QUALI SONO I MIGLIORI TERZINI DEL MONDO?

Per Balotelli si tratterebbe di un ritorno in Inghilterra, visto che ha già vestito le maglia di Manchester City e Liverpool. Ai Citizens arriva nell’agosto del 2010, dopo aver conquistato il Triplete con l’Inter. In due stagioni e mezzo vince una Premier League, una FA Cup e un Community Shield. Un’esperienza ricca di trionfi e gol spettacolari, ma anche di episodi fuori dal campo che spingono il club a puntare sempre meno su di lui e a cederlo al Milan nel gennaio del 2013.

Decisamente più deludente risulta la parentesi al Liverpool, avvenuta nella stagione 2014/15. Arrivato con grande voglia di riscatto dopo la delusione vissuta con l’Italia al Mondiale brasiliano, Balotelli non riesce mai realmente ad entrare nei meccanismi di gioco dei Reds. I gol e le prestazioni degne di nota arrivano con il contagocce, tanto che Mario torna al Milan già l’anno successivo. Una chiusura brusca dunque con il calcio inglese per Balotelli, che però presto potrebbe avere una nuova occasione di riscatto.

ALLA SCOPERTA DI MANOR SOLOMON, IL FUTURO DI ISRAELE