HomeCalcio EsteroManchester capitale del calcio europeo: nel mirino c'è un record italiano

Manchester capitale del calcio europeo: nel mirino c’è un record italiano

Manchester è la capitale del calcio europeo per questa stagione: con City e United in finale di coppa, la metropoli inglese si prepara a eguagliare Milano

Il City in finale di Champions League, lo United all’ultimo atto di Europa League. Mai come in questa stagione, particolare per tutta una serie di motivi che poco hanno a che fare con lo sport, Manchester è la capitale del calcio europeo. In pochi giorni, infatti, le due realtà principali della città operaia situata nel profondo nord dell’Inghilterra, si giocheranno due trofei importantissimi, con la possibilità di mettere insieme una doppietta che in passato non è riuscita a molti.

LEGGI ANCHE: Infortunio Ibrahimovic | quando rientra | tempi di recupero

Da un parte c’è infatti il Manchester City di Guardiola, alla sua prima finale assoluta in Champions League, dove i Citizens sono arrivati facendo un percorso quasi netto: nelle dodici partite disputate fino a oggi, sono arrivati undici vittorie e un solo pareggio, con solo una manciata di gol subiti. Il Manchester United, invece, ha cavalcato trionfalmente verso la finale di Europa League, già vinta recentemente, nel 2017, con José Mourinho in panchina.

Ferguson
Fonte: profilo Twitter @real_Sir_Alex

I successi in patria

Fino a una ventina di anni fa, la Greater Manchester era prerogativa principalmente dello United, che cannibalizzava la scena inglese vincendo praticamente tutto sotto la ultradecennale guida di Sir Alex Ferguson. Poi, con l’arrivo del magnate thai Shinawatra sono cominciate a cambiare le cose: dopo anni di serie inferiori, il Manchester City si è riaffacciato al grande calcio, consolidandosi anno dopo anno.

LEGGI ANCHE: Zona retrocessione: calendario, panoramica e scontri diretti

Nel 2008, infine, nella zona di Maine Road è sbarcato lo sceicco emiratino Mansour bin Zayed Al Nahyan, che grazie al suo City Football Group – la holding che, a oggi, vanta una dozzina di squadra presenti nel proprio portafoglio – ha riportato il City nella grande mappa del calcio mondiale: dopo qualche anno di assestamento, infatti, dal 2012 in poi è cominciata la girandola di titoli, un percorso di grande livello che potrebbe concludersi con la vittoria del trofeo più importante.

LEGGI ANCHE: Crisi tecnica, sportiva e societaria: cosa succede al Valencia

Imparagonabili, invece, sono le rispettive bacheche: il Manchester United a oggi vanta ben 20 campionati contro i quasi 7 del Manchester City, i cosiddetti ‘noisy neighbours’ – i vicini rumorosi – di fergusoniana memoria. Però, rispetto al recente passato, le cose sono ugualmente cambiate vista la potenza di fuoco degli skyblues attuale.

Manchester capitale del calcio: i successi in Europa

Il Manchester United, a differenza del City, ha però anche una storia europea molto importante, contraddistinta da diverse decadi di dominio. Prima gli anni Sessanta, che hanno portato la prima Coppa Campioni, poi il decennio dei Novanta e il nuovo secolo sono stati letteralmente costellati di vittorie dei Red Devils.

LEGGI ANCHE: Marcel Sabitzer, il leader del Lipsia che Mourinho vuole alla Roma

Che, a corredo, aggiungono anche una Europa League, un Mondiale per Club, una Coppa Intercontinentale, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa europea. Insomma, tutto il pacchetto completo, a differenza del Manchester City che ha vinto una sola Coppa delle Coppe nella stagione 1969/70.

LEGGI ANCHE: Salernitana-Pescara, aggredita la figlia del tecnico abruzzese Grassadonia

Quest’anno, la città entrerà nell’esclusivo club delle realtà capaci di portare nello stesso anno due squadre differenti in finale di Champions League, cosa successa in passato solo a Milan, Madrid, Londra e Belgrado. Solo in un’occasione, però, una città trionfò con entrambe le rappresentanti: si tratta di Milan, con Inter e Milan. Un primato ancora imbattuto, che potrà essere eguagliato tra pochi giorni.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti