HomeSerie ACosa c'è da sapere sull'interesse della Juventus per Locatelli

Cosa c’è da sapere sull’interesse della Juventus per Locatelli

Manuel Locatelli è entrato nella lista dei possibili rinforzi della Juventus per la prossima stagione. Cosa c’è da sapere sull’interesse bianconero per il centrocampista del Sassuolo?

Durante l’interminabile pausa per le qualificazioni a Qatar 2022 molti quotidiani hanno ripreso a parlare incessantemente di calciomercato. La Juventus è stata una delle squadre più chiacchierate e i motivi per tali attenzioni non devono di certo essere specificati.

LEGGI ANCHE: Qualificazioni ai Mondiali 2022: tutti i risultati e le classifiche

Infatti, la stagione bianconera in chiaroscuro sta amplificando delle mancanze già note da un lavoro parziale fatto estate, lasciato a metà per mancanza di soldi o, anche, per non essere riusciti a liberarsi di certi contratti pesanti.

LEGGI ANCHE: Partite di oggi in tv: a che ora e dove vedere

Un nome per il centrocampo

Uno dei reparti che verranno maggiormente rinforzati sarà senza dubbio il centrocampo, dove la Juventus è carente sia di qualità che di presenza fisica. Posta la (quasi?) impossibilità di mettere le mani su Paul Pogba, uno dei nomi ripetuti più spesso è quello di Houssem Aouar, che il Lione potrebbe vendere in cambio di un’offerta sì da capogiro, ma sempre inferiore alle cifre record che chiede il Manchester United per il suo gioiello.

locatelli
Fonte immagine: @manulocatelli73 (Instagram)

A margine, invece, prende quota la candidatura di Manuel Locatelli, centrocampista del Sassuolo che di recente ha trovato anche il suo primo gol con la Nazionale, segnato nel 2-0 in terra bulgara. Il classe 1998 di scuola Milan è diventato centrale per il suo club, sgrezzato da un tecnico preparato e innovativo come De Zerbi, capace di trasformarlo in una delle pietre angolari di una squadra che, a tratti, gioca il miglior calcio della Serie A. Ma Locatelli può fare al caso della Juventus?

LEGGI ANCHE: Aouar alla Juventus: tutto sulla trattativa

Il costo di Locatelli

Secondo quanto riportato da alcune testate giornalistiche, il prezzo di Locatelli si aggirerebbe sui 40 milioni di euro, che però potrebbero con un po’ di sforbiciate diventare 30. Tanto? Poco? Riflessioni relative, che però non possono essere scisse da una considerazione di base: nel momento in cui la Juventus dovesse gettarsi sul 22enne del Sassuolo, dovrà farlo in accordo con l’allenatore, che sia Pirlo o un altro. Viceversa, ripetere operazioni “a prescindere” può rivelarsi un’ulteriore arma a doppio taglio.

Il Covid-19 ha dato una sforbiciata alle valutazioni sui calciatori, ma Locatelli rimane comunque tra i migliori prospetti italiani in circolazione. La Juventus, peraltro, ha già fatto un errore un paio di stagioni fa quando, mentre a Torino arrivavano alcuni elementi poco funzionali a zero euro, l’Inter si accordava con Nicolò Barella. Una svista, quest’ultima, che la dirigenza juventina è ben conscia di non dover ripetere, consapevole che al momento per Locatelli non parrebbe esserci concorrenza.

LEGGI ANCHE: Cosa sta succedendo al Sassuolo?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Manuel Locatelli (@locamanuel73)

Dove può giocare

Una volta alla Juventus, Locatelli potrebbe inserirsi molto bene in un centrocampo a due come prima opzione in risalita o appoggio sulla costruzione dal basso, andando a scalare tra i centrali difensivi per ricevere palla e smistare il gioco. Lo sa fare molto bene, come dimostrano le ultime due stagioni col Sassuolo, nel quale l’ex Milan è il calciatore che tocca più palloni in assoluto assieme agli esterni e ai terzini.

LEGGI ANCHE: Filip Djuricic, il soldato di De Zerbi

Bravo nel fraseggio palla a terra – in tal senso potrebbe implementarsi alla grande con Arthur -, nei passaggi corti e nella rifinitura, negli ultimi tempi si è affinato anche in appoggio alla manovra offensiva, proponendosi spesso nel tentare la conclusione da fuori area. Che avesse doti interessanti, d’altronde, si era già intuito ai tempi del Milan, quando – guarda caso – balzò all’onore delle cronache per un gran gol segnato alla Juventus. Il passato che si ripropone in un loop temporale. Solo coincidenze?

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Ascolta anche il nostro podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti