HomeCalciomercatoChi è Lazar Samardzic, il talento su cui punta l'Udinese

Chi è Lazar Samardzic, il talento su cui punta l’Udinese

L’Udinese ha chiuso per Lazar Samardzic, talento proveniente dal Lipsia: conosciamo meglio il trequartista classe 2002 prossimo a vestire la maglia bianconera

Estate di arrivi e partenze quella dell’Udinese, che salutato due dei giocatori più importanti degli ultimi anni. Si tratta del centrocampista Rodrigo De Paul e del portiere Juan Musso, ceduti rispettivamente all’Atletico Madrid e all’Atalanta. Il club friulano però è anche attivo sul fronte entrate, osservando attentamente – come da tradizione – i talento che si mettono in mostra in giro per il mondo. Tra questi Lazar Samardzic, classe 2002 proveniente dal Lipsia per il quale manca ormai solo l’ufficialità.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Lazar Samardžić (@lakisamar10)

Gli inizi all’Hertha Berlino, tra gol e assist a volontà

Samardzic nasce a Berlino il 24 febbraio nel 2002 ed entra nel vivaio della squadra più famosa della città, ovvero l’Hertha. In biancoblu compie tutta la sua formazione calcistica, mettendosi in mostra come un trequartista dalle spiccate doti offensive. Fin dalla tenera età, infatti, riesce a fare la differenza sia a livello di finalizzazione che di rifinitura. Tra il 2017 e il 2019, infatti, colleziona con la formazione Under 17 dell’Hertha Berlino 40 gol e 14 assist in 40 apparizioni.

Leggi anche | Lukaku al Chelsea, trattativa in corso: offerta irrinunciabile

Nell’estate 2019 viene promosso in Under 19, non patendo minimamente il salto di categoria. Addirittura, nel corso della stagione 2019/20, colleziona 5 presenze con la seconda squadra dell’Hertha impreziosendo il tutto con un gol e un assist. Addirittura, negli ultimi mesi stagionali, arriva il debutto in Bundesliga nel derby contro l’Union Berlino. Di Samardzic si comincia a parlare in giro per l’Europa, ma non è ancora arrivato il momento di lasciare la Germania.

Leggi anche | È partita la caccia ad Orsolini: sono in tre a contenderselo

La conferma al Lipsia e la chiamata da Udine

Alla vigilia della stagione 2020/21, Samardzic è tra i talenti più interessanti del calcio europeo. Si parla di interessamenti da parte di Milan, Juventus e Barcellona, ma alla fine è il Lipsia a portarselo a casa. Nel club di proprietà Red Bull, ormai nel gotha del calcio tedesco e non solo, fatica a trovare spazio. Al termine dell’annata sono solo 9 le sue presenze tra Bundesliga e Coppa di Germania, con un assist fornito nella sfida di campionato vinta per 2-1 contro l’Arminia Bielefeld.

Leggi anche | Perché il Chievo è stato escluso dalla Serie B

Nonostante le poche presenze, Samardzic emerge come una delle giovani stelle del calcio europeo. Il Lipsia vorrebbe tenerlo ancora e mandarlo in prestito a fare esperienza, ma l’Udinese punta forte su di lui e chiude per il suo acquisto a titolo definitivo versando 3 milioni di euro nelle casse del club tedesco. Sta ora a questo talento confermare il suo valore in Serie A.

Leggi anche | Shomurodov è un buon colpo per la Roma?

Lazar Samardzic: ruolo e caratteristiche

Samardzic è un trequartista, che all’occorrenza può agire anche da centrocampista centrale. Mancino naturale, sa disimpegnarsi al meglio anche con l’altro piede. Rispetto agli anni vissuti nelle giovanili dell’Hertha Berlino, è cresciuto molto sul piano fisico e della mentalità proponendosi ora come il trequartista che richiede il calcio moderno.

Nell’Udinese, indipendentemente dal modulo utilizzato dal tecnico Gotti, può in prospettiva sostituire De Paul. Con la sua capacità di essere determinante sia in zona gol che nell’ultimo passaggio, può colmare il vuoto lasciato dell’argentino e diventare in futuro il nuovo leader (sia tecnico che emotivo) dell’Udinese.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Paolo Lora Lamia
Classe ’92, ho la vocazione del giornalismo sportivo fin dall’adolescenza. Adoro il calcio, la sua storia e una narrazione sportiva tesa ad emozionare più che a creare polemiche. Giornalista pubblicista dal 2019, cofondatore di Mondoprimavera.com, collaboratore presso Gruppo GEDI e La Giovane Italia e opinionista sportivo per Toscana TV. Ho un debole per il calcio inglese (e per il Liverpool in particolare).

Articoli recenti