Keita Baldé all’Inter, un doppio ritorno

Keita Baldé, dopo un anno alla Sampdoria, potrebbe tornare all’Inter, in cerca di un possibile rinforzo in attacco per sopperire a una partenza eccellente

LEGGI ANCHE: Perché Jorginho gioca nella Nazionale italiana?

C’è il ritorno di Keita Baldé nel futuro dell’attacco dell’Inter? Questo suggerisce il Corriere dello Sport odierno, sostenendo che il nuovo allenatore Simone Inzaghi avrebbe proposto a Marotta il nome dell’attaccante che ha trascorso l’ultima stagione alla Sampdoria.

L’ispano-senegalese aveva già giocato nell’Inter nel 2018/2019, realizzando 5 gol e 2 assist in 29 partite, sotto la guida di Luciano Spalletti. Ma nel suo passato c’è pure Simone Inzaghi, che divenne allenatore di Keita Baldé alla Lazio nella primavera del 2016 e lo rimase per tutta la stagione successiva.

Keita Baldé e Simone Inzaghi

LEGGI ANCHE: L’Inter ha scelto il portiere del futuro

Non stupisce che il nuovo allenatore dell’Inter lo abbia indicato alla dirigenza come possibile rinforzo in attacco: nel 2016/2017, quando Inzaghi completò la sua prima stagione intera sulla panchina di un club professionistico, Keita Baldé aveva 22 anni e visse la sua migliore stagione in carriera: 16 gol e 5 assist in 34 partite tra campionato e Coppa Italia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Keita Balde (@keitabaldeofficial)

Quell’exploit consentì all’ala mancina della Lazio, ex-giovanili del Barcellona, di venire acquistato dal Monaco per 30 milioni, andando di fatto a prendere il posto appena lasciato libero da Mbappé. Da lì in avanti, l’ispano-senegalese non è più riuscito a raggiungere simili livelli di rendimento, ma nell’ultima annata ha fatto sicuramente vedere una forma migliore rispetto al passato.

LEGGI ANCHE: Come sta giocando Keita alla Sampdoria

Arrivato in prestito alla Sampdoria, Keita Baldé si è integrato piuttosto bene nel gioco di Claudio Ranieri, mettendo a referto 7 reti e 2 assist in 26 partite totali, convincendo molto sul fronte atletico e del gioco in generale. Il perfetto biglietto da visita per rilanciare la propria carriera, magari restando in Serie A e tornando agli ordini del tecnico che più di tutti lo ha valorizzato.

Le trattative con l’Inter

Molto probabilmente l’Inter dovrà cedere un altro giocatore, dopo Hakimi, per mettere in sicurezza i bilanci, e le opzioni migliori sono in attacco: uno tra Lautaro Martinez e Alexis Sanchez potrebbe partire, e quindi Keita Baldé verrebbe acquistato come alternativa al partner offensivo dell’intoccabile Lukaku.

LEGGI ANCHE: Non solo Hakimi: le altre possibili plusvalenze dell’Inter

Le opzioni di Marotta sono diverse: un prestito sarebbe probabilmente bene accetto dal Monaco, e consentirebbe di fare un’operazione economicamente poco rischiosa. Ma è pure vero che Keita Baldé va in scadenza a giugno 2022, e quindi sarebbe possibile provare a spuntare un prezzo scontato sul cartellino, visto che tra un anno i francesi rischiano di perderlo a zero.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Keita Balde (@keitabaldeofficial)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!