HomeNotizieJoel Pohjanpalo, ruolo e caratteristiche del finlandese

Joel Pohjanpalo, ruolo e caratteristiche del finlandese

Joel Pohjanpalo, ruolo e caratteristiche del leader della Finlandia, calciatore in forza all’Union Berlin.

Queste giornate europee stanno regalando nuovi protagonisti, tra cui l’attaccante della Finlandia Joel Pohjanpalo che ha segnato il primo storico gol della sua Nazionale a un Europeo, nel match d’esordio contro la Danimarca.

LEGGI ANCHE: Breel-Donald Embolo, caratteristiche e ruolo della stella della Svizzera

Joel Pohjanpalo: la carriera

Nato a Helsinki nel settembre 1994, Joel Pohjanpalo muove i suoi primi passi nel mondo del calcio con l’HJK, squadra della Capitale finlandese, con cui esordisce il 26 ottobre 2011 in prima squadra. Su di lui erano puntati gli occhi di tutta la Finlandia e non solo, considerando che, appena un anno dopo, il calciatore è stato inserito nella lista dei migliori calciatori nati dopo il 1991 (che all’epoca avevano quindi meno di 21 anni), stilata da Don Balón.

LEGGI ANCHE: Quanto potrebbero guadagnare i giocatori vincendo gli Europei?

La prima stagione tra i grandi è ottima, con 19 reti in 43 partite totali. Nella seconda stagione viene frenato da qualche infortunio, ma chiude comunque l’anno con 15 gol in 21 partite. Arriva quindi per lui la chiamata del Bayer Leverkusen, che lo acquista per 5 milioni di euro.

Prima di giocare con le aspirine, Pohjanpalo passa tre anni in prestito: uno all’Aalen e due al Fortuna Düsseldorf. Nella Zweite Bundesliga il finlandese mantiene alto il proprio rendimento, segnando in 3 anni ben 38 gol e guadagnatosi il ritorno al Leverkusen. Qui però il calciatore nordico paga un po’ il salto di livello, un po’ accusa troppi problemi fisici. La sua esperienza alle aspirina non decolla, gioca con continuità solo la prima stagione, poi sparisce letteralmente dai radar. Nel gennaio 2020 passa in prestito all’Amburgo, dove rinasce ancora in Zweite Bundesliga. In estate passa poi all’Union Berlin, dove si ritaglia il suo posto nella storica stagione che porta i berlinesi alla qualificazione in Conference League.

LEGGI ANCHE: La classifica marcatori Europei 2021

Pojanpalo è naturalmente una delle colonne della Nazionale finlandese, con cui ha esordito a soli 18 anni contro Cipro. Il suo gol contro la Danimarca lo colloca di diritto nella storia dei Gufi Reali, essendo il primo della sua selezione a un Europeo.

Joel Pohjanpalo: ruolo e caratteristiche

Di lavoro fa l’attaccante, è un centravanti molto mobile, capace di lavorare per la squadre, ma anche di trovare con frequenza la via del gol. Nei suoi anni nella Serie B tedesca ha sempre segnato molto, in Bundesliga ha fatto molta più fatica a trovare la rete. Oltre alla deludente esperienza col Leverkusen anche con l’Union Berlin non ha segnato molto, appena 6 reti in campionato, pur diventando una pedina essenziale della squadra tedesca.

LEGGI ANCHE: Verso Italia-Svizzera: Di Lorenzo o Toloi a destra?

184 cm per 84 kg, Pohjanpalo può giocare sia come unica punta che in un tandem d’attacco, dando il meglio di sé probabilmente in quest’ultimo scenario, occupando l’area vicino a un’altra punta che riesca a servirlo al meglio. Il colpo di testa è una delle armi principali del finlandese, che riesce a trovare spesso il tempo giusto d’impatto e riesce a muoversi bene per smarcarsi.

LEGGI ANCHE: Daniel Braganca, caratteristiche e ruolo dell’obiettivo del Milan

I troppi guai fisici hanno frenato la consacrazione del giocatore finlandese, che però nell’ultima stagione ha ritrovato entusiasmo tra l’Union Berlin e l’Europeo. Alla soglia dei 27 anni, per Pohjanpalo potrebbe iniziare una seconda parte della sua carriera. Il Bayer Leverkusen ha ancora il suo cartellino, chissà che non decida di puntare sul finlandese e su quel talento che, rimasto inesploso a lungo, può finalmente tornare a brillare.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

 

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram