Breel-Donald Embolo, ruolo e caratteristiche della stella della Svizzera

Breel-Donald Embolo, ruolo e caratteristiche del giocatore della Nazionale svizzera e del Borussia Mönchengladbach.

Dopo le grandi prestazioni all’Europeo, Breel-Donald Embolo è tornato a far parlar di sé grazie alla doppietta rifilata al Bayern Monaco nella secondo turno di DFB-Pokal in Germania.

Leggi anche | Stipendi Borussia Moenchengladbach: quanto guadagnano i tedeschI?

Breel-Donald Embolo: carriera

Nato in Camerun, a Yaoundé, nel febbraio 1997, l’attaccante naturalizzato svizzero inizia la propria carriera calcistica a Basilea, dove si è stabilito con la madre e il fratello nel 2003, ad appena 6 anni.

Dal 2010 al 2013 gioca nelle giovanili del club svizzero, ottenendo il 12 dicembre 2014 anche la cittadinanza elvetica. Vince per due anni consecutivi il titolo U16, prima di firmare a 16 anni il primo contratto da professionista e di esordire il 16 marzo 2014 nella massima serie svizzera contro l’Aarau, trovando anche subito il suo primo gol tra i grandi.

LEGGI ANCHE: Quanto potrebbero guadagnare i giocatori vincendo gli Europei?

Al Basilea gioca altre due stagioni, trovando in totale 31 reti in 90 presenze e vincendo tre campionati svizzeri. Numeri che valgono ad Embolo l’interesse della vicina Bundesliga, con lo Schalke 04 che lo acquista nell’estate 2016, quando il ragazzo ha appena 19 anni, per la cifra di 25 milioni di euro.

La sua carriera in Germania viene frenata da un grave infortunio alla caviglia, che tiene il giocatore lontano dal campo dal 15 ottobre 2016 al settembre 2017. Saltato quasi interamente il primo anno, al ritorno Embolo diventa una colonna dello Schalke, segnando in due anni ben 29 gol.

LEGGI ANCHE: Pogba e Ronaldo, gaffe o forme di protesta?

Nell’estate 2019 lo acquista quindi il Borussia Mönchengladbach per 40 milioni di euro. Anche in bianconero Embolo mantiene alto il proprio livello, segnando 18 gol in 82 partite e diventando un punto fisso della squadra tedesca.

Embolo è ormai una colonna anche della Nazionale svizzera, con cui ha esordito nel marzo 2015 in amichevole contro gli USA, per poi esordire in gare ufficiali tre mesi dopo contro la Lituania. Con gli elvetici, Embolo ha partecipato ad Euro 2016 e ai Mondiali 2018, non riuscendo però mai a trovare la via della rete. Quella segnata contro il Galles è quindi la prima rete del giocatore nelle grandi competizioni con la Svizzera.

Breel Embolo
Fonte immagine: profilo Twitter @Borussia Moenchengladbach

Breel-Donald Embolo: ruolo e caratteristiche

La carriera di Embolo mette in mostra dei numeri importanti dal punto di vista realizzativo. 67 reti in 247 presenze in carriera, con ben cinque stagioni terminate in doppia cifra: due in Svizzera e tre in Germania. Non è andato in doppia cifra praticamente solo al primo anno con lo Schalke, saltato quasi interamente, e al primo col Gladbach.

Embolo è un attaccante dotato di ottime doti sia atletiche che tecniche. Sa abbinare una buona tecnica a una grande velocità e può ricoprire sia la posizione di attaccante, che quelle di esterno d’attacco e trequartista. Ha iniziato al propria carriera da centrocampista, ruolo però in cui ormai non gioca da tempo.

Leggi anche | La Juventus ha un problema offensivo testimoniato dai numeri

Nella stagione in corso è a quota 3 gol e 3 assist in 7 partite, numeri sbloccati dal match contro il Bayern Monaco dove lo svizzero ha messo a referto due assist e due gol nella terrificante vittoria per 5-0 dei ragazzi del Moenchengladbach.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI