Jason Denayer
Fonte immagine: profilo Ig @JasonDenayer

Atletico, forte, velocissimo e poco costoso: Jason Denayer del Lione è l’obbiettivo nemmeno così tanto nascosto di Napoli e Milan, oggi alla ricerca di un centrale per puntellare la difesa.

Aulas chiede 12 milioni, una cifra abbordabile che però dovrà fare i conti con le due situazioni interne delle due squadre italiane: il Napoli attende di vendere Koulibaly per far spazio a Denayer, il Milan punta su uno scambio con Paquetà per ottenere il centrale belga. 

PER QUALE SQUADRA TIFA CARESSA, PICCININI E GLI ALTRI CRONISTI

Jason Denayer: caratteristiche tecniche e ruolo

Centrale di difesa classe ’95, Jason Denayer è alto un metro e ottantaquattro di pura esplosività. Molto veloce – tanto da far dichiarare dal proprio preparatore che nessun attaccante della Ligue 1 possa superarlo sul breve – Denayer ha dato ottime prove di sé contro il neo acquisto degli azzurri Victor Osimhen, in un match contro il Lille dalle mille sfaccettature. 

DE PAUL: QUAL È LA SQUADRA GIUSTA PER LUI?

Adattabile anche come mediano (una sola partita in quel ruolo quest’anno), Denayer incarna il prototipo di difensore moderno nella scelta del tempo e nella capacità di gestire il pallone quando deve ribaltare l’azione dopo un anticipo andato a segno. Inoltre, è molto forte nel gioco aereo e nel contrasto uno contro uno. 

Dopo aver affrontato Neymar Jr e Kylian Mbappé in campionato, Jason Denayer si è cimentato anche contro Cristiano Ronaldo, Dybala e compagni in Champions League, dimostrando una grande adattabilità all’avversario e una spiccata personalità.

Qualora il Lione fosse entrato in Europa il costo del cartellino sarebbe stato di gran lunga superiore, per questo potrebbe essere un affare difficile da replicare. 

Jason Denayer: passato, presente e futuro

Dopo una serie di prestiti tra la Turchia (Galatasaray) e l’Inghilterra (Sunderland), Denayer è rientrato al Manchester City nel 2018, quando il Lione ha deciso di puntare su di lui investendo 10 milioni di euro.

Da allora sono 87 le presenze con la maglia dei leoni di Francia, di cui – in assenza di Depay – in questa stagione è stato anche capitano per una manciata di partite. Quindici invece le presenze con il Belgio, il cui esordio è datato 31 marzo 2015 (a vent’anni da compiere) nella vittoria contro Israele. 

RIGORISTI SERIE A 2020/2021: I CALCIATORI DELLE 20 SQUADRE

41 le presenze nella stagione passata, condite da un assist e ben 3574 minuti giocati. Una colonna portante del Lione di Rudi Garcia che, a causa dell’ottavo posto maturato al termine precoce del campionato, l’anno prossimo non giocherà in Europa.

Per questo, e per le ambizioni di Serie A del giocatore, potremmo a breve vederlo in una delle due pretendenti, pronte a darsi battaglia per accappararsi il giovane centrale. 

View this post on Instagram

Next round…

A post shared by Jason Denayer (@jason_denayer) on

Trattative ed opportunità

Come anticipato il Napoli aspetta di vendere Koulibaly per fiondarsi su Jason Denayer. Il passaggio di KK al City (guarda caso la sorte) sbloccherebbe ingenti capitali dalle parti di Castel Volturno, permettendo un investimento come quello richiesto dal presidente Aulas. 

Nel Napoli prenderebbe posto al fianco di Manolas nella linea difensiva di Gattuso garantendo velocità e dinamicità. Un investimento importante che, per il dopo Koulibaly, potrebbe significare l’ennesima scommessa vinta dal presidente De Laurentis. 

LA LIGA 20/21 ISTRUZIONI PER L’USO: GUIDA COMPLETA AL CAMPIONATO SPAGNOLO

Per quello che riguarda il Milan la situazione è un po’ più complessa: Lucas Paquetà potrebbe partire, da tempo ormai le strade dei rossoneri e del brasiliano sembrano arrivate al capolinea e il Lione potrebbe accoglierlo a braccia aperte. Nelle ultime ore c’è stato un interessamento da parte dei francesi e un’offerta, non ancora ufficiale, di quasi 23 milioni di euro.

L’ipotesi di uno scambio con conguaglio è stata dunque calata sul tavolo delle trattative, in attesa di trovare un compagno di reparto per Alessio Romagnoli, innalzando ancora di più il livello di una rosa allestita per dare la caccia alla Champions League.