Ivkovic, è la Roma a mettere le mani sul talento classe 2006

Con Ivkovic, la Roma ha fatto un piccolo colpo, assicurandosi un adolescente croato che era tra i giocatori maggiormente seguiti a livello internazionale.

Il calciomercato è ormai alle spalle, ma si fa sempre in tempo a definire gli ultimi colpi, specialmente a livello di settore giovanile: ecco che così la Roma ha presentato il suo nuovo gioiello, strappato a un’agguerrita concorrenza internazionale, Mate Ivkovic.

Ha appena 16 anni, compiuti lo scorso gennaio, e il club giallorosso è arrivato addirittura a presentarlo sui social network, segno di una particolare fiducia nelle possibilità di questo ragazzo, in arrivo dall’Hajduk Spalato.

LEGGI ANCHE: Ma la Juventus può permettersi anche Zaniolo?

Mate Ivkovic, come gioca il gioiello croato

Come riporta la Gazzetta dello Sport, su di lui c’erano anche Salisburgo, Juventus e Atalanta, ma è stata la società capitolina ad assicurarselo, anche grazie a un accordo di collaborazione che la Roma ha stipulato con l’Hajduk Spalato, grazie al quale i giallorossi potranno monitorare un vivaio che solo negli ultimi anni ha prodotto talenti come Domagoj Bradaric, Ante Palaversa, Toma Basic, Nikola Vlasic e Mario Pasalic.

Mate Ivkovic è un ragazzo classe 2006 con un futuro molto promettente: il suo ruolo è quello del regista basso, che interpreta in maniera molto moderna e propositiva, grazie alla sua ottima visione di gioco ma anche ad importanti mezzi fisici.

Infatti il giovanissimo croato è alto addirittura 191 centimetri, un particolare che lo può rendere decisivo nel gioco aereo e anche nel mantenimento della pressione sull’avversario. Un possibile esempio, da questo punto di vista, è senza dubbio quello di Sergio Busquets.

La Roma ha investito 500.000 euro su di lui, una cifra considerevole se consideriamo l’età di Ivkovic. Ma il club giallorosso ha scelto di puntare su di lui anche per via di un progetto più a lunga scadenza, che già in questa stagione ha dimostrato di essere orientato allo sviluppo dei giovani da portare presto in prima squadra. Per il momento, il croato si dividerà tra Under 17 e Under 18 romaniste.

LEGGI ANCHE: Brozovic tra Barcellona e Inter: a che punto è il rinnovo?

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI