HomeIn Primo PianoCosa aspettarsi dall'Inghilterra a Euro 2020

Cosa aspettarsi dall’Inghilterra a Euro 2020

L’Inghilterra oggi fa il suo esordio contro la Croazia a Euro 2020: cosa aspettarsi dalla nazionale di Southgate.

Scende in campo oggi una delle squadre più attese della competizione. L’Inghilterra sfida la Croazia in un match che saprà dire molto sulla Nazionale di Gareth Southgate. I Tre Leoni sono una delle selezioni più interessanti di questo Europeo, con una rosa ricca di talento e di potenzialità. Cosa possiamo aspettarci quindi dall’Inghilterra.

LEGGI ANCHE: I tifosi di Danimarca e Finlandia omaggiano Eriksen

Inghilterra: come arriva a Euro 2020

Il mondiale russo è stato un’avventura positiva per la Nazionale inglese. Dopo aver passato brillantemente il girone, i britannici hanno eliminato Colombia e Svezia, cadendo solo in semifinale contro la Croazia e perdendo poi la finalina contro il Belgio.

Dopo il quarto posto nell’ultimo mondiale dunque, l’Inghilterra ha dominato il proprio girone di qualificazione, vincendo 7 partite su 8,segnando 37 gol e subendone appena 6. Anche il cammino in Nations League è stato positivo, con la squadra di Southgate che è arrivata prima davanti a Spagna e Croazia, arrendendosi solo in semifinale all’Olanda e vincendo la finalina con la Svizzera.

LEGGI ANCHE: Turchia-Italia 0-3: statistiche, migliore in campo e le parole di Mancini

Nelle ultime competizioni quindi l’Inghilterra è sempre arrivata quasi in fondo, fermandosi a un passo dal traguardo. Euro 2020 ora rappresenta l’occasione per fare quel salto di qualità e puntare ad arrivare in fondo. S’inizia con una costante degli ultimi anni, la Croazia, nel remake della semifinale del 2018 e degli incontri di Nations League.

Inghilterra: come gioca

La Nazionale inglese ha gli effettivi per giocare sia con la difesa a 4 che a 3. Southgate ha dimostrato comunque di predilige la linea a 4, che verosimilmente vedremo in questi Europei. In difesa il nodo è rappresentato dalle condizioni di Maguire, non al meglio. Davanti a Henderson dunque ci sarà sicuramente Stones, con Mings al suo fianco finché non torna Maguire. A destra manca Alexander-Arnold, verosimilmente i titolari sono Walker e Shaw, ma il tecnico inglese ama mischiare le carte.

LEGGI ANCHE: Brasile davanti a tutte: le favorite della Copa America

A centrocampo Henderson dovrebbe saltare le prime partite, con Phillips pronto a prendere il suo posto. Mount è il punto fermo a centrocampo, per il resto, come detto, Southgate ruoterà molto. Il tecnico può schierare sia un centrocampo a tre, con Mount e un’altra mezzala, o una mediana a due con Rice e Phillips ( e Henderson quando tornerà).

Davanti l’Inghilterra può scatenare tutto il potenziale offensivo a disposizione, con Kane punta centrale e i vari Foden, Rashford, Sterling e Sancho ad assisterlo. Southgate ama molto mischiare le carte, mantenendo comunque fissa l’idea di gioco: mantenere il controllo del pallone, cercando di dominare l’avversario col palleggio.

Inghilterra: i giocatori da tenere d’occhio

L’Inghilterra parte nel gruppo delle favorite in un Europeo quasi casalingo. A Wembley i Tre Leoni giocheranno tutte le gare del girone, potrebbero giocarci un ottavo e, qualora ci arrivassero, ci giocherebbero anche semifinali e finali.

Ci si aspetta molto quindi dall’Inghilterra e dai suoi trascinatori. Su tutti Harry Kane, reduce dall’ennesima stagione impressionante in cui ha segnato valanghe di gol. Oltre all’uragano, i due giocatori che possono fare la differenza sono Foden e Mount, due giovani talenti che vengono da stagioni pazzesche e sono pronti a esplodere.

LEGGI ANCHE: Il Brasile di Tite e Neymar vola verso la Copa America

La chiave per il successo inglese sarà comunque la difesa: se la squadra riuscirà a rimanere concentrata e a subire poco, con quel potenziale offensivo a disposizione può davvero fare male a ogni squadra che si paleserà sul proprio percorso. Senza la giusta stabilità, più volte mancata in questi anni, l’Inghilterra rischia di gettare alle ortiche tutto il proprio grande potenziale.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Articoli recenti

Ricevi i nostri articoli su Telegram