Un talento da rilanciare: Gonçalo Guedes può fare al caso della Lazio?

La nuova idea di mercato della Lazio porta a Gonçalo Guedes: il portoghese è in uscita dal Valencia, che chiede 35 milioni di euro

La nuova Lazio di Sarri prende forma e, tra i tanti obiettivi di mercato in entrata, vigila anche su un centrocampista in grado di dare qualità alla manovra offensiva. Dopo l’ipotesi legata a Julian Brandt, tramontata viste le pretese del Borussia Dortmund, Tare punta con forza la Spagna, e più precisamente il Valencia.

Lì gioca Gonçalo Guedes, obiettivo numero uno per i biancocelesti che, con l’innesto del portoghese, andrebbe a puntellare un reparto offensivo ricco di qualità, che però probabilmente perderà Correa. Guedes, che nell’ultima stagione ha deluso parecchio, dal canto suo cerca una piazza per rilanciarsi.

gonçalo guedes
Fonte: @goncaloguedes15 (Instagram)

Gonçalo Guedes alla Lazio: sì o no?

Con un contratto in scadenza 2023, l’esterno offensivo portoghese non ha (ancora?) un prezzo abbordabile, visto che secondo quanto trapela da fonti spagnole il Valencia chiederebbe non meno di 35 milioni di euro.

Troppi, per la Lazio, che come molti altri club è a conoscenza del fatto che da quelle parti ci sia bisogno di fare cassa. Se davvero Tare deciderà di affondare il colpo, è possibile che la valutazione scenda di parecchio in modo tale da accontentare tutti, compreso l’agente del calciatore.

Che, tra parentesi, è Jorge Mendes, i cui movimenti – nel momento in cui Gattuso era stato nominato come nuovo allenatore della Fiorentina – stavano per perfezionare il passaggio di Gonçalo Guedes in viola. Poi, per i motivi che tutti conosciamo, non se n’è fatto nulla.

I problemi di Valencia

Quando Peter Lim sganciò 40 milioni di euro per acquistarlo dal PSG nel 2018 a Mestalla pensavano di aver trovato una nuova pepita d’oro. In realtà, sebbene con Marcelino abbia fatto ottime cose, l’esperienza a Valencia di Gonçalo Guedes è andata via via peggiorando, toccando i minimi storici nell’ultima stagione.

Con lo spogliatoio spaccato e un allenatore, Javi Gracia, che non lo ha mai veramente visto, il portoghese si è lasciato andare confermando il proprio genio, ma anche e soprattutto tanta sregolatezza.

Per esempio, a fine dicembre si è preso diverse giornate di squalifica per aver insultato l’arbitro dopo la brutta sconfitta di Granada. Insomma, è un calciatore da recuperare, che alla Lazio arriverebbe a 24 anni e con la pressione di dover per forza fare il salto di qualità.

Come giocherebbe con Sarri

Tuttavia, Gonçalo Guedes può diventare una risorsa interessante per la Lazio che verrà. In caso di 4-3-3 o 4-2-3-1 potrebbe infatti occupare la sua slot originale, quella di esterno sinistro con licenza di rientrare sul piede forte – il destro – per tentare la giocata tra le linee.

Viceversa, a Valencia in questi anni ha anche interpretato, con alterne fortune, il ruolo di punta in un attacco a due, appoggiando un numero nove e girandogli attorno con ampie libertà di movimento.

Adatto per uno stile di gioco palla a terra, Gonçalo Guedes è arrivato a un bivio della carriera: rilanciarsi e ripartire o sprofondare? A lui, e di rimbalzo alla Lazio, l’ardua sentenza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gonçalo Guedes (@goncaloguedes15)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!