Chi è Flavio Bianchi: caratteristiche tecniche del centravanti del Genoa

Flavio Bianchi è il nuovo centravanti d che il Genoa ha lanciato a seguito dell’infortunio di Destro contro la Salernitana. 

Il ragazzo classe 2000, era già entrato contro l’Inter alla prima di campionato esordendo a San Siro, mentre oggi è titolare a Salerno contro la squadra di Castori.

Avevamo già imparato a conoscerlo nel corso del ritiro estivo dei rossoblù, in cui Criscito aveva avuto parole al miele per la sua permanenza.

Leggi anche | Infortunio Destro: quando rientra | tempi di recupero 

Flavio Bianchi: caratteristiche tecniche e skills 

Centravanti di manovra capace di assumersi il peso della squadra sulle spalle, Flavio Bianchi risulta in grado di legare il gioco dei propri compagni non perdendo lucidità in fase di finalizzazione. 

L’esperienza dell’anno passato alla Lucchese in Serie C gli ha permesso di assaggiare il calcio dei grandi, ai quali si è approcciato con 13 gol in 32 partite. 

Capsce di utilizzare entrambi i piedi in fase di costruzione e finalizzazione, Flavio Bianchi risulta il prototipo dell’attaccante del campionato primavera da plasmare a piacimento del mister di Serie A, trasformandolo nel tipo di attaccante che più si desidera. 

Flavio Bianchi 2
Fonte immagine: profilo Ig @FlavioBianchi

In campo con il numero 24, Flavio Bianchi ha un grande senso della porta, come si può osservare in tutte le azioni del campionato primavera in cui viene coinvolto che gli permette di gestire il pallone anche dal limite dell’area per cercare di affondare il colpo nel momento più opportuno. 

Leggi anche | La Juventus rischia un pessimo record 

Flavio Bianchi: la storia

Originario di Asti, Flavio Bianchi nasce il 24 gennaio del 2000 approdando poi a nove anni al Genoa, squadra con la quale svolge tutta la trafila delle giovanili fino a segnare 27 gol in 34 partite con l’Under 17. 

A seguire l’esperienza al Torino in primavera, dove segna 8 gol in 36 partite per poi tornare alla primavera del Genoa la stagione successiva dove – prima di infortunarsi – aveva messo a segno 16 gol in 15 partite. 

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE 

La sua crescita è passata per la Lucchese in Serie C nell’anno appena trascorso, dove il Genoa lo ha ceduto in prestito per testarne le capacità nel calcio dei grandi. 

Ora, dopo l’esordio con l’Inter, è sceso in campo da titolare contro la Salernitana al fianco di Kallon, offrendo un’opzione in più per mister Ballardini. 

Flavio Bianchi 3
Fonte immagine: profilo Ig @FlavioBianchi

Le parole e un sogno

Le parole di Flavio Bianchi ai tempi del ritiro estivo a Neustift raccontano il sogno del giovane classe 2000 di giocare a Marassi col Genoa: 

“Il mio sogno? L’ho già detto tante volte. Spero tanto di esordire a Marassi. Sono arrivato al Genoa quando avevo 9 anni, ho fatto tutta la trafila nelle giovanili e arrivare fino questo punto è tanta roba. Il mio sogno è rimanere qua a lungo ed esordire con queste maglia e con questi colori.”

“E’ una bellissima cosa esser qua. Occhi addosso no, ogni giorno do il massimo in campo e spero di rimanere qui a lungo.”

In una squadra dove già Cambiaso e Rovella stanno trovando largo spazio tra i titolari, ecco un nuovo prospetto dal futuro importante. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI