HomeCalcio EsteroWuilker Fariñez, l'eroe del Venezuela che ha murato la Colombia

Wuilker Fariñez, l’eroe del Venezuela che ha murato la Colombia

La prestazione straordinaria contro la Colombia in Copa America 2021 ha rilanciato la figura di Wuilker Fariñez, talentuoso portiere del Venezuela

Un mese fa, subito dopo la partita tra PSG e Lens, Keylor Navas si avvicinò al portiere giallorosso per fargli i complimenti dopo una grandissima prestazione. Quel portiere era Wuilker Fariñez, numero uno del club sangue e oro e della nazionale venezuelana, della quale ha difeso i pali in questi primi impegni di Copa America 2021.

A distanza di una trentina di giorni la stessa scena si è ripetuta, solo che questa volta al posto di Navas c’era David Ospina, estremo difensore della Colombia rimasto evidentemente estasiato dalla partita giocata da Fariñez contro i suoi Cafeteros.

Copa America 2021, lo show di Fariñez

Effettivamente, se il Venezuela è riuscita a strappare il primo prezioso punto in Copa America il merito è tutto di Fariñez, che ha mantenuto la propria porta inviolata con almeno quattro interventi decisivi – uno dei quali particolarmente bello, quello su Matheus Uribe – e otto parate complessive, completando così una prestazione che verrà ricordata per diverso tempo.

A questi grandissimi interventi, inoltre, Fariñez ha aggiunto tanta sicurezza nel dirigere il reparto – pieno di riserve, va detto, vista la situazione Coronavirus nel gruppo squadra – e sbrogliato diverse situazioni delicate nell’ultimo terzo di campo, come quando si è fiondato fuori dall’area di rigore in scivolata per interrompere una pericolosa ripartenza della Colombia.

Riserva di lusso

Eppure, questa stagione Wuilker Fariñez l’ha passata quasi tutta in panchina, nonostante il Lens abbia deciso di investire su di lui quasi 3 milioni di euro complessivi, davvero pochi se si considera che il ragazzo originario di Caracas viene trasversalmente riconosciuto come uno dei portieri più promettenti in circolazione.

Ciononostante, ha fatto la riserva del più esperto Leca, trovando spazio soltanto nel finale di stagione. La parate contro il PSG, però, non sono passate inosservate, perché oltre ai complimenti di Navas Fariñez ha cominciato ad apparire sulle pagine di quotidiani e siti francesi. Indiscutibile, ormai, il fatto che da agosto il numero uno del Lens sarà finalmente lui.

Talento precoce

Classe 1998, Fariñez ha fatto il suo esordio giovanissimo nel Caracas, club nel quale è cresciuto e si è imposto all’attenzione generale, parallelamente a una carriera di primissimo profilo spesa nelle selezioni giovanili venezuelane.

Proprio in nazionale, ma con la Vinotinto, Fariñez è stato chiamato già nel 2015 da Noel Sanvicente, suo grande estimatore, che pochi mesi dopo lo fece debuttare nell’amichevole giocata contro una selezione della Galizia.

Prima del salto in Europa, però, il portiere venezuelano ha fatto tappa anche in Colombia, nei Millonarios, vincendo un campionato e mettendosi in luce nella Copa Libertadores del 2018, dove fu risolutivo nel pari con l’Independiente e nella storica vittoria sul campo del Corinthians.

Rapido nelle uscite e plastico tra i pali, contro la Colombia Fariñez ha sfoderato tutto il meglio del proprio repertorio, regalando ai suoi un pareggio forse non proprio meritato, ma ottenuto con i denti grazie, anche, a un portiere in grado di far parlare di se per parecchi anni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Wuilker Fariñez (@wuilkerfarinez98)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti

Ricevi i nostri articoli su Telegram