L’Empoli brilla in Youth League: i tre talenti da seguire

La Primavera dell’Empoli sta ben figurando in Youth League: conosciamo meglio tre talenti che spiccano particolarmente nella squadra di Buscé.

Dopo aver brillato in Italia, la Primavera dell’Empoli si sta facendo valere anche in Europa. Un territorio sconosciuto per i ragazzi di Buscé che, partiti a fari spenti, si stanno mettendo in mostra come una delle più belle sorprese della prima fase della Youth League. Il punto più alto della cavalcata europea è stato fino a questo momento il recente e roboante successo per 5-0 contro la Stella Rossa, che ha proiettato gli azzurri agli spareggi per accedere agli ottavi di finale.

Leggi anche | Forse non stiamo parlando abbastanza dell’Empoli

Un risultato straordinario quello ottenuto dall’Empoli, che dà ancora più valore allo scudetto conquistato lo scorso anno. Un exploit non frutto del caso, ma di una programmazione mirata che ha prodotto una squadra Primavera con un gioco di stampo europeo e con qualche individualità di spicco. Ragazzi che, vista la politica della società da sempre improntata sui giovani, potrebbero presto avvicinarsi alla prima squadra.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Empoli Fc Official (@empoli_fc_official)

Tommaso Baldanzi, la fantasia al potere

Se l’obiettivo è decantare i talenti dell’Empoli, è impossibile non partire da Tommaso Baldanzi: una pianticella di rara qualità che sta germogliando nel florido vivaio empolese. Classico trequartista vecchio stampo, non con un fisico statuario ma con una tecnica e con una visione di gioco che nel calcio italiano si vedono raramente.

Leggi anche | Chi è Mattia Viti, giovane difensore all’esordio in A con l’Empoli

Oltre a servire costantemente i compagni con i giri contati, ama anche far gol e non si risparmia sul piano della lotta. Con una maggiore consapevolezza dei propri mezzi, può ambire ai traguardi maggiori. Lo scorso anno ha trascinato la Primavera empolese al tricolore con 16 gol e 13 assist, collezionando anche 2 presenze in Coppa Italia con la prima squadra. In questa stagione è stato chiamato qualche volta dai grandi ma, quando è tornato in Primavera, ha fatto valere le sue qualità come dimostrano i suoi numeri soprattutto in Youth League (2 gol e 1 assist in 4 partite).

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Kristjan Asllani, talento già a suo agio tra i grandi

Tornando alla splendida vittoria per 5-0 con cui l’Empoli ha spazzato via la Stella Rossa, tra i protagonisti assoluti figura di diritto Kristjan Asllani, centrocampista classe 2002. Un giocatore che, pur giostrando stabilmente davanti alla difesa, ha mostrato una certa confidenza con il gol. In Youth League, infatti, prima ha segnato il gol qualificazione contro il Domzale e poi ah contribuito al 5-0 alla Stella Rossa con una doppietta.

Leggi anche | Chi è Nedim Bajrami, il gioiello di casa Empoli

Un ragazzo del genere, mettendosi così in mostra sul piano dei gol, della qualità e della maturità, non può che attirare l’attenzione di Aurelio Andreazzoli. Il tecnico della prima squadra l’ha infatti già buttato nella mischia in 5 gare di campionato, avendo risposte positive in relazione al minutaggio risicato che Asllani ha avuto a disposizione.

Duccio Degli Innocenti, centrocampista con il vizio del gol

Chiudiamo questo trittico di talenti interessanti della Primavera dell’Empoli con Duccio Degli Innocenti, altro elemento determinante del centrocampo azzurro. Un ragazzo che, a differenza dei due nomi citati in precedenza, lo scorso anno ha contribuito meno alla conquista dello scudetto non essendo tra i giocatori con il maggiore minutaggio.

Leggi anche |  Stipendi Empoli 2021/2022, quanto vale il monte ingaggi degli azzurri?

Un anno comunque importante, che è servito al classe 2003 per maturare e per arrivare più pronta a questa stagione. Un’annata iniziata nel migliore dei modi per lui, sul piano del rendimento e soprattutto dei gol. In campionato è il miglior realizzatore della squadra con 4 gol, mentre in Youth League ha segnato la rete del pareggio all’andata contro la Stella Rossa. Tre perle di una squadra in cui però tutti i ragazzi meriterebbero una citazione, per la sfrontatezza con cui stanno affrontando la massima competizione europea a livello giovanile.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI