HomeCalcio EsteroEuropaChi è Denzel Dumfries: caratteristiche tecniche, ruolo e skills

Chi è Denzel Dumfries: caratteristiche tecniche, ruolo e skills

Denzel Dumfries è stato il vero protagonista del big match del gruppo C giocato ieri sera tra Olanda e Ucraina. Gli Orange sono usciti vincitori grazie – tra gli altri – alla grande prestazione del terzino del PSV Eindhoven.

Classe 1996 e dal fisico imponente (188 cm), Denzel Dumfries è il prototipo di difensore moderno dalla grande tecnica di base e dalla propensione offensiva di livello. 

La gara di ieri, l’esordio per gli Orange nella massima competizione per nazionali del nostro continente, ha messo in mostra le qualità del terzino che ora piace a mezza Europa.

Leggi anche | Olanda: cosa aspettarsi dagli Orange all’Europeo

Denzel Dumfries: caratteristiche tecniche e ruolo

Arrembante sulla destra e capace di inserimenti costanti e pericolosi, Denzel Dumfries ha messo in mostra nella gara contro l’Ucraina tutte le proprie qualità da terzino destro di spinta e corsa. 

Messo in difficoltà nella fase difensiva, si è sempre proposto nel corso della gara come riferimento offensivo laterale per Depay e compagni, riuscendo a segnare il gol vittoria di testa su cross del neo entrato Aké e rendendosi partecipe dell’azione del gol di Weghorst che aveva dato il momentaneo 2-0 all’Olanda.

Titolare del PSV Eindhoven dall’estate 2018 – momento del suo acquisto dall’Heerenveen per 5,5 milioni di euro – Denzel Dumfries ha messo insieme ben 124 presenze con la maglia del PSV in queste tre stagioni, diventandone capitano, segnando 16 gol e fornendo 20 assist. 

Numeri da terzino completo capace di giocare in tutte le posizioni della corsia di destra, e per questo balzato agli onori della cronaca del mercato dopo la prestazione top contro l’Ucraina. 

Leggi anche | Kalvin Philips: il Pirlo dello Yorkshire che ha conquistato l’Inghilterra

Una storia che parte da lontano

Nato a Rotterdam il 18 aprile 1996, Denzel Dumfries inizia la propria carriera nello  Smitshoek U19 dove resta fino al 2013, quando il Barendrecht U19 lo acquista a titolo gratuito. Dopo una stagione nelle riserve passa allo Sparta Rotterdam U21 nel quale gioca per due stagioni collezionando 14 presenze.

Il talento – e la fisicità unita alla tecnica – vengono evidenziate nel confronto con i pari età e così, nel 2017, passa alla prima squadra dello Sparta Rotterdam. 

Lì gioca 72 partite segnando 2 gol e fornendo 5 assist, diventando così giocatore fondamentale per la squadra della sua città. Nell’estate 2017 l’Heerenveen lo acquista per 750 mila euro scegliendolo come titolare per la stagione 2017-2018. 37 presenze (4 gol e 8 assist) più tardi, il PSV si accorge delle sue qualità e lo porta ad Eindhoven per una cifra vicina ai 5,5 milioni di euro. 

Leggi anche | Inginocchiarsi agli Europei: che cosa sta succedendo? 

Nella prima stagione in biancorosso mette insieme 43 presenze, 4 gol e 7 assist, replicando l’anno successivo con 40 presenze, 8 gol e 4 assist.

In questa stagione ha chiuso a quota 4 gol e 9 assist in 41 presenze, confermandosi come uno dei prospetti più importanti per il futuro della nazionale Orange e per le plusvalenze del PSV Eindhoven.

Il calciomercato di Dumfries

Denzel Dumfries è ora al centro di una baraonda di potenziali acquirenti che la metà basterebbe. Con un valore di mercato di circa 16 milioni di euro e un contratto fino al 2023, chiunque voglia avvicinarsi ad acquistarlo dovrà raggiungere le richieste del PSV, che dopo quest’Europeo potrebbero sfiorare i 35 milioni di euro.

Milan e Napoli parrebbero le alternative che – dopo l’exploit nell’ultima gara – avrebbe in Italia il terzino, anche se qualsiasi tipo di idea di mercato resta congelata al termine dell’Europeo con l’Olanda. 

Intanto De Boer si gode il suo terzino goleador, che ha permesso all’Olanda di vincere la prima gara di questo torneo. 

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Simone Mannarino
Simone Mannarino
Classe '94 e laureato in Storia all'Università Statale di Milano, ama il calcio in ogni sua forma ed espressione. Alla costante ricerca di storie da raccontare che permettano di andare oltre ciò che vediamo tutte le domeniche.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram