Ousmane Dembélé, cronistoria di un calvario interminabile

Ousmane Dembélé, tornato in campo pochi giorni fa in occasione della Champions League, si è nuovamente fermato: cronistoria di uno sfortunato calvario

Ousmane Dembélé, qualche anno fa, era considerato una delle stelle emergenti del calcio mondiale. Dopo essere esploso giovanissimo al Rennes, si mise in mostra con la maglia del Borussia Dortmund per poi finire al Barcellona.

Prende forma il Barcellona di Xavi: i possibili movimenti blaugrana

Per lui vennero investiti 135 milioni di euro, la maggior parte dei quali ormai possono essere dati per persi visto come il francese abbia passato le ultime stagioni alle dipendenze dei blaugrana. Oltre ad alcuni problemi extracampo, infatti, Dembélé è stato letteralmente facidiato dagli infortuni.

L’ennesimo infortunio per Dembélé

L’ultimo in ordine cronologico è arrivato sul campo della Dynamo Kiev, in Champions League, in un match nel quale l’ex BVB era entrato al minuto 65 prendendo il posto del giovane Gavi. Al francese è bastato giusto il tempo di terminare la partita per finire nuovamente in infermeria.

Girone Inter in Champions League: avversarie e calendario

Lo ha fatto sapere lo stesso Barcellona con un comunicato sul proprio sito, informando che il giocatore ha sofferto di uno “stiramento al muscolo semimembranoso del tendine del ginocchio sinistro” e che i tempi di recupero sono ancora in via di definizione.

Girone Milan in Champions League: avversarie e calendario

Difficile, tuttavia, rivederlo in campo a breve, il che porta Dembélé a doversi nuovamente fermare, chissà per quanto, a 24 anni appena compiuti e con una carriera, di fatto, ancora tutta da scrivere.

Un calvario interminabile

Per Ousmane Dembélé questo è il tredicesimo infortunio dal 2017, anno nel quale il Barcellona ebbe la brillante idea di puntare su di lui. La sua cartella clinica è struggente, talmente tanto che qualunque appassionato di calcio probabilmente, leggendola, non potrà che empatizzare con il francese.

Girone Juventus in Champions League: avversarie e calendario

A pochi giorni dalla firma con i culé, infatti, già arrivarono i primi problemi a causa di un fastidio alla coscia che gli fece perdere quasi quattro mesi di stagione. Subito dopo subentrarono varie noie muscolare che non gli permisero di trovare continuità, fino al ritorno dei problemi alla coscia.

Nel frattempo Dembélé si è sottoposto a più interventi, ha incontrato vari luminari battendo le cliniche di mezza Europa, ma nessuno è mai riuscito a rimetterlo in piedi. Il risultato è sotto gli occhi di tutti, con le ultime due stagioni praticamente saltate in toto.

Girone Atalanta in Champions League: avversarie e calendario

In totale, quindi, si può dire che ha “collezionato” suo malgrado ben 13 infortuni che lo hanno costretto a lunghi stop) saltando complessivamente 98 partite. Un’enormità, che non permette al club di prendere decisioni definitive su un futuro che, a questo punto, si tinge sempre più di grigio.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI