HomeCalciomercatoDal titolo col Leicester alla Roma? Occhi puntati su Demarai Gray

Dal titolo col Leicester alla Roma? Occhi puntati su Demarai Gray

Demarai Gray nel mirino della Roma: campione d’Inghilterra col Leicester, ha trascorso un’ultima stagione anonima in Bundesliga, ed è in cerca dell’occasione del rilancio

LEGGI ANCHE: Mourinho e la Roma che verrà tra probabili acquisti, nuovo sistema di gioco e “riforma” societaria

Nuovo obiettivo per la Roma: sulle corsie laterali, in attacco, si guarda ora a Demarai Gray, ala del Bayer Leverkusen che ha fatto parte del mitico Leicester di Claudio Ranieri campione d’Inghilterra nel 2016, anche se poi non riuscito a tenere fede alle promesse.

Un’alternativa low cost in attacco per rafforzare la rosa di Mourinho, secondo quanto riportato dal sito Todofichajes.com. Gray, dal canto suo, è in cerca di un’occasione per rilanciare la propria carriera, che da qualche anno ha raggiunto una fase di bonaccia.

Demarai Gray, il talento di Birmingham esploso al Leicester

LEGGI ANCHE: E se Suarez fosse venuto alla Roma?

Nato a Birmingham il 28 giugno 1996, Demarai Gray è entrato giovanissimo nel Birmingham City e bruciando in fretta le tappe: nell’ottobre del 2013, non ancora maggiorenne, ha esordito in Championship sotto la guida di Chris Hughton, prendendo il posto di Jesse Lingard, che ai tempi aveva 21 anni e si trovava lì in prestito dal Manchester United.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Demarai. (@demarai)

La sua crescita è stata rapidissima: a fine anno firmava già un contratto da professionista, e a dicembre 2014 diventava il terzo più giovane giocatore della storia del club a realizzare una tripletta. Il suo talento non è passato inosservato e nel gennaio del 2016 è stato acquistato per soli 5 milioni di euro (complice anche la fragile situazione tecnica del Birmingham) dal Leicester City.

LEGGI ANCHE: Lingard è rinato dopo la depressione: “Ho pensato di smettere”

Arrivato alla corte di Ranieri, Demarai Gray si è rivelato un utile innesto: pur essendo alla prima esperienza in Premier League ed essendo considerato una riserva, il tecnico italiano lo ha fatto scendere in campo in ben 12 occasioni, anche se quasi esclusivamente nei minuti finali di partita. Nonostante ciò, Gray si è ritagliato un ruolo nel clamoroso titolo delle Foxes.

Dalla stagione successiva, il suo ruolo è divenuto via via di crescente importanza nella squadra, contribuendo con un buon numero di gol e assist e diventando un punto fermo dell’U21 inglese. Purtroppo la stagione 2019/2020, tra la pandemia e un infortunio, è stata per lui molto complicata, e con Brendan Rodgers ha avuto meno spazio del previsto. Ai margini della rosa, a gennaio è stato ceduto per soli 2 milioni al Bayer Leverkusen, dove però ha vissuto dei mesi da comprimario.

Demarai Gray, come gioca

LEGGI ANCHE: Wout Weghorst, un gigante olandese per l’attacco di Mourinho

Gray è un’ala sinistra molto rapida e tecnica, un giocatore che predilige le azioni soliste sulla fascia e gli uno contro uno. Ma la sua ottima tecnica di base e il talento nei passaggi lo rendono utile su tutto il fronte della trequarti offensiva.

In un gioco che sfrutta molto le corsie laterali e le ripartenze, l’inglese può far valere le sue doti e diventare spesso pericoloso. A causa di un fisico longilineo e non particolarmente robusto, può soffrire i contesti in cui si richiede maggiore scontro corpo a corpo e le fasi di gioco più compresse.

Il punto sulle trattative

LEGGI ANCHE: La Roma su Diego Carlos, il pupillo di Mourinho

Ha ancora un anno di contratto con il Bayer Leverkusen, ma nulla fa pensare che il club tedesco sarebbe disposto a fare follie pur di trattenerlo. Inoltre, il basso prezzo di acquisto favorirebbe economicamente la Roma, che potrebbe spuntarla senza intaccare esageratamente il budget.

Il giocatore è inoltre assistito dalla P&P Sport Management di Federico Pastorello, che negli ultimi anni ha portato in Serie A tanti giocatori, primo tra tutti Romelu Lukaku. Attualmente, il suo stipendio si aggira intorno ai 3 milioni di euro all’anno.

LEGGI ANCHE: Portogallo Italia Under 21: formazioni, orario e dove vedere

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti