HomeSerie ACorrea all'Inter: una soluzione interessante per Inzaghi

Correa all’Inter: una soluzione interessante per Inzaghi

Nella trattativa per Correa Inter e Lazio hanno trovato un punto di incontro e il Tucu è finalmente nerazzurro: ecco come giocherà con Inzaghi

Joaquin Correa sarà un nuovo giocatore dell’Inter. L’ufficialità deve ancora arrivare, ma nelle prossime ore – come raccontato prontamente da Sky Sport – l’attaccante argentino è atteso a Milano per svolgere le visite mediche di rito per poi firmare il contratto che lo legherà ai nerazzurri.

L’acquisto del Tucu, sponsorizzato probabilmente da Simone Inzaghi, mette fine a una telenovela di mercato durata settimane e nata nell’immediato post-partenza di Romelu Lukaku verso il Chelsea. L’Inter, infatti, aveva deciso di prendere due punte e, dopo essersi cautelata con Dzeko, ha virato forte su Correa.

Correa all’Inter: cifre e contratto

Per Correa Inter e Lazio hanno raggiunto l’accordo sulla base di un prestito con obbligo di riscatto a 31 milioni di euro. Una cifra quasi a metà tra l’offerta nerazzurra partita da 25 e spintasi fino a 30 milioni di euro contro i 35 richiesti da Claudio Lotito.

Nonostante i rapporti incrinati tra le parti, alla fine la trattativa è andata a buon fine. Per quanto riguarda l’obbligo di riscatto, l’Inter dovrà esercitarlo come prestabilito alla prima presenza del calciatore nel 2022. Una sorta di paletto cautelativo, che consentirà alla Lazio di incassare una bella somma.

Correa firmerà un contratto quadriennale a 3,5 milioni di euro netti a stagione, 1 in più dei 2,5 percepiti sulla sponda biancoceleste del Tevere.

Correa Inter, come giocherà con Inzaghi

Simone Inzaghi potrà dunque tornare a urlare a squarciagola ‘Tucu’ da bordo campo, un simpatico siparietto ripreso spesso in vari video parodia dell’allenatore piacentino. Correa ha caratteristiche che all’interno del reparto offensivo dell’Inter mancano.

Rapido, bravo nell’uno contro uno, abile a svariare su tutto il fronte offensivo: il suo innesto potrà dare qualità e imprevedibilità alla manovra, oltre a una varietà più ampia nelle scelte a seconda della partita che i nerazzurri dovranno affrontare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Joaquin Correa (@tucucorrea)

Infatti, come sottolineato dai numeri messi insieme alla Lazio, il Tucu è un elemento che ama portare palla e partire defilato da sinistra per poi sprigionare la sua velocità e l’abilità nel dribbling. Non è un bomber di razza, ma tatticamente può accoppiarsi con tutte le altre punte in rosa.

Insomma, le premesse – vista anche la volontà del calciatore – sembrerebbero buone e mitigano la delusione dei tifosi nerazzurri per la partenza di Lukaku. Il campo, come al solito, darà il responso definitivo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Joaquin Correa (@tucucorrea)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti