HomeCalciomercatoHauge, fra necessità e rischio: il Milan deve decidere

Hauge, fra necessità e rischio: il Milan deve decidere

Jens Petter Hauge desidererebbe giocare di più e il Milan sembra pronto a privarsene per la giusta cifra.

Il Milan è stata, fino ad ora, la squadra italiana più attiva sul calciomercato, chiudendo molte operazioni in entrata: gli arrivi di Maignan, Giroud e Ballo-Touré e i riscatti di Tomori e Tonali hanno portato via dalle casse rossonere una cifra già superiore ai 50 milioni di euro.

Pur risultando una delle società economicamente più sane nel difficile momento pandemico, potrebbe adesso essere giunto il momento di vendere e fare un piccolo sacrificio prima di completare altri acquisti.

Il maggiore indiziato indiziato sembrerebbe essere il gioiellino norvegese Jens Petter Hauge, che meno di un anno fa aveva stregato Maldini e Massara nei preliminari di Europa League, ma che nello scorso campionato non ha trovato abbastanza spazio.

Leggi anche | Tutti gli acquisti del Milan nella stagione 2021/22

Dagli esordi in Norvegia alla prima stagione in Italia

Fin da giovanissimo Hauge ha bruciato le tappe e, dopo aver fatto tutte le giovanili con il Bodo/Glimt, ha esordito con la prima squadra appena sedicenne in Eliteserien, il massimo campionato norvegese.

Durante la sua sesta stagione in maglia giallonera, affronta proprio il Milan in un turno preliminare di Europa League e mette a referto un goal e un assist nella sconfitta per 3-2, stregando però la dirigenza rossonera che lo acquista pochi giorni dopo per una cifra intorno ai 5 milioni di euro: non ancora ventunenne lascia il suo primo club dopo 35 goal e 30 assist in 117 partite totali.

La prima stagione italiana non rispetta a pieno le aspettative: nonostante l’esordio in nazionale maggiore ad ottobre e i tre goal siglati nel girone in Europa League, le partite da titolare in Serie A sono soltanto tre, con le ultime nove viste interamente dalla panchina.

Leggi anche | Amichevoli Milan, il calendario delle partite estive

Quale può essere il futuro di Hauge?

Nonostante i numeri non siano stati entusiasmanti, spesso, quando chiamato in causa, il classe ’99 ha fatto intravedere qualità estremamente interessanti che renderebbero la sua eventuale cessione un po’ indigesta a qualche tifoso milanista.

Le possibilità che, andando a giocare con più continuità, il talento norvegese espoda definitivamente sono considerevoli e il Milan non vorrebbe pentirsene.

Leggi anche | Chi è Milos Kerkez, il vice Theo del Milan

Nonostante ciò, nella prima amichevole stagionale contro la Pro Sesto Hauge ha giocato nel secondo tempo con i giocatori in partenza – Conti, Caldara, Pobega – e nel suo ruolo gli è stato addirittura preferito Krunic.

Questa situazione potrebbe portare il giocatore stesso a chiedere una cessione per cercare una maggiore continuità e il Milan, di sicuro non a cuor leggero, potrebbe decidersi di fare cassa con lui.

Al momento sembra che i club più interessati ad Hauge provengano dalla Bundesliga, con Wolfsburg e Eintracht Francoforte in prima fila, ma la società rossonera pare non voglia accettare una cifra inferiore ai 15 milioni di euro.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

 

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram