HomeCuriositàCalciomercato estate 2020, un anno dopo: come sono andati i colpi più...

Calciomercato estate 2020, un anno dopo: come sono andati i colpi più importanti

Calciomercato estate 2020: quanto hanno reso i dieci colpi più costosi della Serie A della scorsa estate? Scopriamolo insieme

LEGGI ANCHE: Nahitan Nandez sul mercato: stipendio e costo, dove andrà l’uruguayano?

Ogni estate il calciomercato della Serie A porta con sé sogni e speranze di tanti tifosi, anche se solo una una parte di questi sono destinati a essere confermati nel corso della stagione. Ad esempio, solo tre o quattro dei dieci acquisti più costosi di un anno fa si sono rivelati all’altezza della spesa fatta.

Forse non ci aiuterà a fare previsioni sugli arrivi delle prossime settimane, ma proviamo a vedere come sono andati i grandi colpi dello scorso calciomercato di Serie A, a un anno di distanza.

Calciomercato estate 2020: i grandi colpi della Serie A

LEGGI ANCHE: Manuel Locatelli, un futuro da scrivere tra Juventus e Arsenal

Senza dubbio, quando si pensa alle grandi promesse disattese del mercato dell’estate 2020 spicca subito Vedat Muriqi, il centravanti kosovaro arrivato alla Lazio per 18,5 milioni e la fama del grande goleador conquistatasi al Fenerbahçe. Qualcuno si aspettava avrebbe potuto addirittura contendere il posto a Immobile, o almeno rivelarsi un’efficace alternativa, e invece per lui solo scampoli di partita e 2 reti appena (una in campionato e una in Coppa Italia).

Ma se parliamo di attaccanti, Muriqi sta in buona compagnia. Il Parma sborsò ben 21,8 milioni di euro per Roberto Inglese, che però, a causa anche di diversi problemi fisici, non è riuscito a giocare più di 573 minuti in stagione, senza realizzare nemmeno una rete e vedendo gli emiliani retrocedere in Serie B. Poco meglio è andata a Victor Osimhen, pagato 70 milioni: il bottino di 10 gol non è affatto male (considerato che ne aveva fatti 13 in Ligue 1, e che pure lui è stato spesso assente), ma indubbiamente il suo impatto sulla Serie A è stato più contenuto del previsto.

LEGGI ANCHE: Dopo Locatelli e Pessina, il Milan cede anche Pobega: Fiorentina alla finestra

Molto più determinanti, invece, gli acquisti di Inter (Hakimi per 41 milioni, Barella per 32,5) e Roma (Mancini per 19 milioni, Veretout per 16), nonostante gli infortuni abbiano ridimensionato il rendimento sia di Veretout che di Sensi. Simone Verdi è costato 22 milioni al Torino, ma ha messo assieme 3 gol e 6 assist stagionali, non aiutando i granata a schiodarsi dalla bassa classifica.

Alla fine, la delusione maggiore è stata proprio il giocatore più pagato dello scorso calciomercato della Serie A (anche se coinvolto in uno scambio con Pjanic): il brasiliano Arthur, colpo bianconero da 72 milioni di euro, ha segnato appena un gol e non è mai riuscito a trovare la sua dimensione in campo. Al punto che, ancora in questo momento, il suo ruolo nella Juventus di Allegri è tutto da valutare.

I colpi dell’estate 2020: la top 10

LEGGI ANCHE: Casting per il sostituto di Spinazzola: la Roma valuta Matias Viña

10. Jordan Veretout (Roma) – 16 milioni: 38 partite (2.550′), 11 gol, 5 assist

9. Vedat Muriqi (Lazio) – 18,5 milioni: 34 partite (1.182′), 2 gol, 1 assist

8. Gianluca Mancini (Roma) – 19 milioni: 41 partite (3.530′), 5 gol, 2 assist

7. Stefano Sensi (Inter) – 20 milioni: 21 partite (635′), 0 gol, 0 assist

6. Roberto Inglese (Parma) – 21,8 milioni: 14 partite (573′), 0 gol, 2 assist

5. Simone Verdi (Torino) – 22 milioni: 34 partite (1.734′), 3 gol, 6 assist

4. Nicolò Barella (Inter) – 32,5 milioni: 46 partite (3.738′), 3 gol, 14 assist

3. Achraf Hakimi (Inter) – 41 milioni: 45 partite (3.211′), 7 gol, 11 assist

2. Victor Osimhen (Napoli) – 70 milioni: 30 partite (1.866′), 10 gol, 3 assist

  1. Arthur (Juventus) – 72 milioni: 32 (1.714′), 1 gol, 0 assist

LEGGI ANCHE: Gattuso parla e racconta le vicende Fiorentina e Tottenham

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram