HomeCuriositàCalciatori diventati attori: da Pelé a Ibrahimovic

Calciatori diventati attori: da Pelé a Ibrahimovic

Non sono pochi, i calciatori diventati attori: Pelé, Vinnie Jones, Eric Cantona e adesso anche Zlatan Ibrahimovic. Pronti a scoprirne altri?

LEGGI ANCHE: Quanto guadagna Ibrahimovic a Sanremo?

È notizia di queste ore che Ibrahimovic, dopo aver fatto il presentatore a Sanremo, debutterà anche come attore: è stato proprio l’attaccante del Milan a dare l’annuncio su Instagram, dicendo che tornerà presto in Francia per recitare nel film Asterix & Obelix: l’impero di mezzo, diretto da Guillaume Canet e previsto per il 2022, in cui interpreterà il personaggio Antivirus.

Ibrahimovic però non è ovviamente il primo calciatore che ha tentato la carriera sul grande schermo: ecco una bella carrellata dei più famosi calciatori diventati attori!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Zlatan Ibrahimović (@iamzlatanibrahimovic)

Calciatori diventati attori: il primo fu un inglese

LEGGI ANCHE: Non solo Leão: gli altri celebri calciatori musicisti

No, non David Beckham (che l’attore l’ha fatto spesso interpretando sé stesso, ma è apparso anche in ruoli diversi in Operazione U.N.C.L.E. del 2015 e King Arthur: il potere della spada del 2017, entrambi diretti da Guy Ritchie). Il pioniere dei calciatori al cinema è il molto meno noto Harold Walden, punta di Bradford City e Arsenal, nonché oro olimpico nel 1912: nel 1920 prese parte al film The Winning Goal di G.B. Samuelson, accanto al collega Jack Cook (Chelsea, Everton, Milwall).

Tra i primi calciatori diventati attori c’è anche un italiano, Piero Pastore: brillante punta di Juventus, Milan e Lazio, debuttò come attore già nel 1929 per via del suo bell’aspetto, ma riuscì a convincere Cinecittà, continuando a lavorare anche nell’epoca del sonoro e una volta ritiratosi dal calcio. Reciterà anche in ruoli minori in alcuni film di Totò, in Vacanze romane di William Wyler e nei film di fantascienza anni Sessanta di Antonio Margheriti.

LEGGI ANCHE: Canzoni sul calcio che dovete assolutamente ascoltare

Sempre in Italia troviamo Raf Vallone, celeberrima star del cinema nostrano del dopoguerra che, prima di dedicarsi alla carriera di attore, era stato una giovane mezzala tra il 1934 e il 1941, giocando nel Torino e nel Novara.

Pelé e Fuga per la vittoria

Fuga per la vittoria di John Huston, del 1981, è il più famoso film sul calcio anche perché è il film con il maggior numero di calciatori protagonisti, anche se non tutti ancora in attività. La star è ovviamente Pelé, co-protagonista assieme a Michael Caine e Sylvester Stallone, ma nella squadra di prigionieri di guerra che sfida (e sconfigge) una selezione di soldati nazisti ci sono tanti altri nomi gloriosi del calcio dell’epoca.

LEGGI ANCHE: I 5 motivi per cui Pelé è il più grande calciatore di sempre

L’ex-Manchester City Mike Summerbee, John Wark e Russell Osman dell’Ipswich Town, il leggendario capitano dell’Inghilterra del 1966 Bobby Moore, l’ex-Ajax Co Prins, l’ex-stella dell’Anderlecht Paul Van Himst e il mitico Osvaldo Ardiles, campione del 1978 e in quel momento in forza al Tottenham. Sono questi a comporre l’undici titolare del film di Huston, anche se tra le riserve figura il noto polacco Kazimierz Deyna.

Negli anni si è spesso parlato di farne un remake, ma senza mai riuscirci. Un recente tentativo, nel 2019, avrebbe dovuto coinvolgere il regista spagnolo Jaume Collet-Serra, e nel cast si vocifera potesse esserci proprio Ibrahimovic.

LEGGI ANCHE: Che cos’è Misma Pasion, il fenomeno social contro la misoginia

Vinnie Jones e i più recenti calciatori diventati attori

L’Inghilterra ha sempre avuto questa passione per i calciatori al cinema: negli anni Sessanta ci avevano provato con George Best, apparso nel film Cup Fever del 1965 e poi, nel 1971, ne Il complesso del trapianto, entrambi di scarsissimo successo.

Il più noto calciatore britannico passato al cinema è però Vinnie Jones, ex-centrocampista di Wimbledon, Leeds e Chelsea divenuto poi attore di discreto successo grazie allo stesso Guy Ritchie che di recente ha portato in scena anche Beckham. La loro prima collaborazione risale al 1998 con Lock & Stock ed è proseguita con Snatch – Lo strappo (2000). Da qui in avanti, Jones ha recitato in film come X-Men: Conflitto finale, Escape Plan e Kingsman: Il cerchio d’oro.

LEGGI ANCHE: MK Dons, i segreti della terza squadra in Europa per possesso palla

Anche Stan Collymore, che negli anni Novanta ha vestito le maglie di Nottingham Forest e Liverpool, fa parte della lista dei calciatori diventati attori: nel 2006, ormai alla fine della sua carriera sportiva, apparve in una piccola scena del dimenticabilissimo Basic Instinct 2 accanto a Sharon Stone.

Molto più interessante la carriera di una leggenda della Premier League come Eric Cantona. Dopo il ritiro nel 1997 si è dedicato seriamente alla recitazione, apparendo in vari piccoli film francesi; a consacrarlo nel suo nuovo lavoro è stato nel 2009 Ken Loach, nel bellissimo Il mio amico Eric. Di recente ha lavorato anche nella miniserie Lavoro a mano armata, disponibile su Netflix.

LEGGI ANCHE: “Speravo de morì prima”, la serie su Francesco Totti: cosa c’è da sapere

Per finire, va citato anche un altro francese: l’attuale allenatore del Real Madrid Zinedine Zidane. La sua non è stata certo una carriera cinematografica fulminante, ma nel 2008 apparve come uno dei personaggi secondari in Asterix alle Olimpiadi, uno dei film della saga a cui prossimamente prendere dunque parte anche Ibrahimovic.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Valerio Moggia
Valerio Moggia
Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.

Articoli recenti