Bernat, il ritorno: convocato dopo 13 mesi

Bernat torna tra i convocati del PSG, dopo oltre un anno di assenza per infortunio. E Pochettino sorride, perché ne ha bisogno.

Leggi anche | Brahim Diaz salta il Verona: è positivo al Covid

PSG-Angers non si può definire certo una partita di cartello, dato che da una parte c’è la corazzata della Ligue 1, che ha già sei punti di vantaggio sulla prima inseguitrice, e dall’altra la quarta in classifica (con una partita in più rispetto al Marsiglia quinto), che però resta comunque una sorpresa.

Infatti, la vera notizia del match è che rivedremo, perlomeno in panchina, Juan Bernat, il terzino spagnolo dei parigini assente da oltre un anno per infortunio. Una buona notizia per Pochettino, che avrà bisogno di lui nei prossimi mesi.

Il ritorno di Bernat

Leggi anche | Chi è Tatarusanu, il “nuovo” portiere titolare del Milan

Un calvario lungo 13 mesi, incominciato il 16 settembre 2020 durante una partita contro il Metz, quando l’ex-difensore del Valencia aveva rimediato una rottura del legamento crociato anteriore. Da allora non ha più giocato, di fatto passando in infermeria l’avvicendamento in panchina tra Tuchel, assieme a cui era arrivato a Parigi nel 2018, e Pochettino, che non l’hai mai avuto a disposizione.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Tredici mesi in cui il PSG è cambiato profondamente, con tanti nuovi innesti in vari settori del campo, che hanno candidato la formazione francese a dominatrice della stagione internazionale. Un solo ruolo è rimasto scoperto: il terzino sinistro, quello di Bernat, per cui pareva che il club fosse interessato a tesserare il milanista Theo Hernandez, ritenuto però intoccabile da Pioli e Maldini.

Leggi anche | FutBin 22: cos’è e come funziona

In questi anni in Francia, Bernat ha saputo conquistarsi un ruolo centrale nella squadra finalista di Champions League nel 2020, riuscendo a scalzare in silenzio un giocatore sulla carta molto più quotato come Lavyn Kurzawa. Oggi la fascia sinistra del PSG è affidata al 19enne Nuno Mendes, ma l’esperienza dello spagnolo potrebbe tornare molto utile nel corso della stagione, specialmente perché anche Pochettino sembra ritenere Kurzawa superfluo alla causa parigina (per lui, solo 9 minuti in campo quest’anno, il 1° agosto in Supercoppa francese).

Da valutare, però, in che modo avrà recuperato Bernat dopo questa lunga assenza. Già a inizio settembre il terzino era infatti tornato ufficialmente a disposizione del tecnico argentino, ma al primo allenamento aveva riportato un nuovo infortunio agli adduttori, che ha costretto a lasciarlo a riposo qualche altra settimana.

Leggi anche | Che fine ha fatto Ihattaren? Accuse pesanti dall’Olanda

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI