HomeCalcio EsteroDa promessa a certezza: Berardi è il valore aggiunto dell'Italia

Da promessa a certezza: Berardi è il valore aggiunto dell’Italia

Domenico Berardi è stato uno dei migliori in campo di Italia-Turchia, evidenziando una crescita costante che ha convinto Mancini a puntare su di lui

Nonostante il premio di mvp di Italia-Turchia sia andato a Leonardo Spinazzola, la prestazione di Domenico Berardi non è passata inosservata. L’esterno destro del Sassuolo ha giocato una partita perfetta per incisività e abnegazione, sottolineando come la crescita evidenziata dalla stagione appena conclusa non sia solo frutto del caso.

Berardi, infatti, ha messo il piede in tutte le azioni da gol degli azzurri, prima propiziando l’autorete di Demiral che ha aperto il match e poi, in occasione del raddoppio, ripulendo perfettamente un pallone sulla destra poi carambolato sui piedi di Immobile. Infine, sulla terza rete, ha intercettato un disimpegno errato del portiere ospite.

Berardi show, Mancini ringrazia

Un vero e proprio show, quello di Berardi, capace di conquistarsi la fiducia di Mancini a tal punto che il commissario tecnico azzurro al momento lo preferisce a Federico Chiesa, altro esterno reduce da una stagione straordinaria che, proprio per lo status raggiunto dal classe 1994 calabrese, deve adattarsi a fare da alternativa a sinistra.

Nel 4-3-3 dell’Italia il capitano del Sassuolo si trova molto bene, perché non solo questo è il modulo che da sempre lo ha valorizzato, ma anche perché in questi anni ha finalmente trasformato quell’insolenza tattica in adattabilità, diventando un elemento prezioso anche in fase di non possesso. Con l’ingresso di Di Lorenzo, da quella parte è stato devastante, distruggendo letteralmente la Turchia.

Uomo mercato

A 27 anni Berardi deve decidere cosa fare da grande. A Sassuolo è finito un ciclo proficuo – quello di Roberto De Zerbi, allenatore al quale deve tanto – e questa potrebbe essere l’estate per il tanto rimandato salto in alto. Che non sarà alla Juventus, ormai smarcatasi dal calciatore, ma potrebbe essere altrove.

Per esempio, Berardi avrebbe le caratteristiche perfette per sposarsi con lo stile di gioco del Milan, dove andrebbe ad occupare una slot nella quale oggi non ci sarebbe molta concorrenza. O, ancora, potrebbe implementarsi bene nella nuova Roma di Mourinho. In ogni caso, queste sono valutazioni che eventualmente andranno fatte dopo Euro 2020. Il Sassuolo, però, si sfrega le mani già da ora.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Domenico Berardi (@berardi25)

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Avatar
Andrea Bracco
Cuneese, ha fondato il primo sito di calcio sudamericano in Italia e collaborato con diverse realtà editoriali di importanza nazionale, come Ultimo Uomo e Rivista Undici. Liga e Sudamerica le sue stelle polari, il calcio minore la sua debolezza.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram