Lo scambio di persona che ha fatto arrabbiare Edouard e Ferland Mendy

Benjamin Mendy è al centro di un caso giudiziario molto grave, ma sulla stampa internazionale il suo volto è stato confuso con altri due omonimo molto famosi.

Leggi anche | Edouard Mendy, dal sussidio di disoccupazione alla semifinale di Champions League

Nei giorni scorsi è arrivata la notizia della conferma delle accuse di stupro a carico di Benjamin Mendy, difensore francese del Manchester City, che l’aumento a sei dei casi contestati. Ma su diversi siti è stata clamorosamente sbagliata la foto a corredo, che invece del giocatore in questione raffigurava altri due suoi noti colleghi, Ferland ed Edouard Mendy.

I quali ovviamente hanno protestato sui social per il reiterato errore, che non dimostra solo scarsa professionalità nel trattare un argomento molto delicato, ma secondo il portiere del Chelsea anche un pregiudizio razzista.

Le parole di Edouard e Ferland

Leggi anche | Ferland Mendy: la crescita del terzino del Real Madrid

Edouard Mendy, portiere 29enne del Chelsea e del Senegal, e Ferland Mendy, terzino 26enne della Francia e del Real Madrid, sono tra loro cugini ma non hanno alcun legame di parentela con Benjamin Mendy. Ad accomunarli ci sono solo il cognome, le origini franco-senegalesi, il fatto di giocare a calcio e il colore della pelle.

“È triste vedere che nel 2021, in Francia così come in Inghilterra, per alcuni, i neri non hanno né nomi né volti distinti. Questi ‘errori’ delle foto sembrano aneddotici, ma in realtà sono esattamente l’opposto, sono altamente simbolici. Non è così complicato distinguere due volti, soprattutto quando la maglia da calcio è di aiuto prezioso” ha scritto Edouard Mendy.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

“Ci vorrà tempo, ma finiranno per rispettarci! Che piaccia o no!” ha aggiunto suo cugino Ferland, sempre sui social network. Questa vicenda ha fatto chiaramente emergere superficialità da parte di molti media online, oltre a un atteggiamento che, come spiegato dai due calciatori, denoata una base razzista.

La vicenda di Benjamin Mendy

Le accuse che coinvolgono Benjamin Mendy, difensore 27enne del Manchester City sono piuttosto gravi e note al grande pubblico da questa estate. Ad agosto il giocatore è stato arrestato dalla polizia britannica in seguito a quattro accuse di violenza sessuale relative a un periodo compreso tra ottobre 2020 e agosto 2021.

Leggi anche | Cristiano Ronaldo e le accuse di stupro: la storia completa

Posto in custodia cautelare fino alla fine delle indagini e all’inizio del processo, a causa del pericolo di reiterazione del reato, il difensore che già campione del mondo con la Francia nel 2018 è stato anche sospeso dal suo club.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Benjamin Mendy (@benmendyyy)

Martedì 16 novembre si sono aggiunti ulteriori dettagli alle accuse: i casi di stupro di cui sarebbe responsabili sono saliti a sei, e alla lista si è aggiunta anche una denuncia per aggressione sessuale. Il processo vedrà il via il 24 gennaio 2022.

Leggi anche | Molestie nel calcio femminile: licenziato allenatore USA

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI