HomeCuriositàLa vita di Roberto Baggio sarà raccontata su Netflix

La vita di Roberto Baggio sarà raccontata su Netflix

Un nuovo campione trova spazio sul grande schermo: la vita di Baggio raccontata su Netflix, in un film che uscirà a fine maggio

LEGGI ANCHE: Quanto guadagna Ibrahimovic a Sanremo?

Sono diversi i fuoriclasse dello sport che hanno mostrato la loro vita e la loro carriera su Netflix. A questa lunga lista si aggiunge Roberto Baggio, calciatore immenso che ha fatto innamorare l’Italia e non solo negli anni ’90. La piattaforma statunitense ha infatti annunciato la data di uscita del film “il Divin Codino”, il 26 maggio 2021. Inoltre, in rete, è già disponibile il trailer del film che racconterà vita e carriera di Baggio.

LEGGI ANCHE: Calciatori positivi Serie A | la lista | i contagi

Trama e personaggi

Dalla visione del trailer, possiamo capire che il film non racconterà solo le gesta calcistiche del divin codino, ma partirà sin dai momenti d’infanzia per arrivare alla carriera calcistica. Una parte del film sarà dedicata alla finale del Mondiale ’94, persa contro il Brasile ai calci di rigore, e un’altra parte dedicata alle numerose controversie che Baggio ha avuto con diversi dei suoi allenatori.

LEGGI ANCHE: Abbiamo una data per Juventus Napoli

Alla regia del film troviamo Letizia Lamartire, mentre ad interpretare Baggio ci sarà Andrea Arcangeli, conosciuto anche come Yemus nella serie “Romulus” di Sky. Valentina Bellè invece, è stata scelta per il ruolo di Angelina, moglie di Baggio.

Baggio
Fonte: @robertobaggio (Instagram)

LEGGI ANCHE: Lazio-Torino, rinvio o vittoria a tavolino?

Baggio, un altro campione su Netflix

Anche il “divin codino” si iscrive quindi alla lista dei campioni presenti nella piattaforma statunitense. Con il passare degli anni guadagna sempre più popolarità, portando molte compagnie cinematografiche ad investire proprio su Netflix. Per questo motivo, le serie tv o film dedicati ai campioni dello sport sono per la maggior parte su questa piattaforma. Michael Jordan ha dato un grande aiuto con la serie a lui dedicata ovvero “The Last Dance”, che ha registrato numeri di visioni impressionanti e dato il via a un tipo di racconto che presto molti sportivi adotteranno.

LEGGI ANCHE: Playoff serie A, come e perché si potrebbero giocare

Una scelta dovuta, oltre a motivi di immagine, alla voglia da parte dei diretti interessati di far conoscere i segreti della propria vita e della carriera. In questo modo possono far capire alle persone come sia condurre una vita da campione e quanti sacrifici servano se si vuole raggiungere i propri obiettivi.

Baggio
Fonte: @robertobaggio (Instagram)

LEGGI ANCHE: Canzoni sul calcio che dovete assolutamente ascoltare

La carriera e il palmarès del “divin codino”

Nato a Caldogno nel 1967, Baggio inizia dare i primi calci nella squadra locale, per poi passare al Vicenza in serie C1. Quello fu solo l’inizio di una carriera passata tra le migliori squadre d’Italia – nell’ordine Juventus, MilanInter –  e in squadre meno blasonate ma dove ha comunque lasciato il segno (come FiorentinaBologna e Brescia). In tutte le squadre in cui ha giocato, ha sempre regalato molte emozioni ai tifosi grazie alle sue giocate da campione.

LEGGI ANCHE: Inter-Real Madrid: quando Baggio stese da solo i Blancos

Nel palmarès del campione di Caldogno, a livello individuale, ci sono: un pallone d’oro (1993), il premio miglior giocatore del mondo secondo FIFA (1993) e capocannoniere della Coppa Uefa con 9 goal nella stagione 1990/91. Con le maglie dei club Baggio colleziona due campionati italiani, uno con la maglia del Milan e l’altro con la maglia della Juventus. Sempre con la maglia della Juventus, il divin codino ha vinto una Coppa Italia nella stagione 94/95, e una Coppa Uefa nella stagione 92/93.

LEGGI ANCHE: La classifica marcatori di sempre della Serie A

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard!

Articoli recenti