Alexander-Arnold è di nuovo il miglior terzino al mondo: numeri e statistiche

Nel match tra Liverpool e Atletico Madrid, Alexander-Arnold ha fornito l’ennesima grande prova del suo inizio di stagione: numeri e statistiche del terzino inglese

Il treno del Liverpool ha ricominciato a viaggiare senza sosta sulla fascia destra, mettendo sotto chiunque trovi sulla sua strada. La metafora è decisamente calzante per Trent Alexander-Arnold, ad oggi il miglior terzino destro in circolazione. Un vero e proprio treno sulla sua fascia di competenza, che non solo corre ma anche gioca di qualità risultando un fattore determinante per le azioni d’attacco dei Reds.

Leggi anche | Liverpool-Atletico Madrid 11 marzo 2020, la partita killer

Un ragazzo che si sta riprendendo di forza le luci della ribalta, con un inizio di stagione super a suon di numeri da record. Certamente non una cosa scontata, dato che il talento made in Liverpool era reduce da un’annata tra alti e bassi sia a livello di club che di Nazionale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Liverpool Football Club (@liverpoolfc)

Leggi anche | Il miglior acquisto del Liverpool che non vedrete mai in campo

I numeri di Alexander-Arnold ad inizio stagione

Nel turbinante avvio di stagione del Liverpool, Alexander-Arnold è certamente uno dei giocatori di spicco. Una sorta di regista della fascia destra, che disintegra sistematicamente gli avversari che si trova davanti e prende parte con profitto alle manovre dei Reds. La partita di Anfield contro l’Atletico Madrid è emblematica in questo senso, dato che il numero 66 ha servito i due palloni poi trasformati in gol da Diogo Jota e Mané che sono valsi la vittoria.

ISCRIVITI al nostro canale YOUTUBE

L’ennesima ciliegina di una torta già colma, vista la continuità mostrata in queste settimane dall’esterno difensivo inglese. Non solo ha confezionato già 6 assist in 11 gare tra Premier League e Champions, ma è stato anche il giocatore che nel massimo campionato inglese ha creato più situazioni pericolose (26). Un ritorno in grande stile, da parte di un talento che – va ricordato – ha solo 23 anni.

La luce dopo il buio

L’avvio di stagione col botto di Alexander-Arnold assume ancora più valore, se rapportiamo tale rendimento a quello della scorsa stagione. Riavvolgendo il nastro fino all’estate del 2020, il terzino del Liverpool era in quel momento uno dei giocatori di punta del calcio mondiale. Veniva da due annate meravigliose durante le quali, oltre ad aver vinto tutto con il Liverpool, aveva messo insieme l’astronomica cifra di 31 assist tra tutte le competizioni.

Leggi anche |  4 sedicenni in due anni: Klopp e il coraggio di lanciare i giovani

L’annata 2020/21 dovrebbe essere quella della conferma per lui, che invece non riesce a ripetersi. Nonostante i numeri siano tutt’altro che disprezzabili, con 2 gol e 7 assist in 36 gare di campionato, Alexander-Arnold appare la versione appannata di quello splendido treno ammirato sulla destra nei due anni precedenti.

Leggi anche |  Stipendi Liverpool, quanto vale il monte ingaggi dei Reds

Il calo di rendimento di Alexander-Arnold, oltre ad incidere sulle sorti della squadra insieme al calo di altri compagni, porta il ct dell’Inghilterra Southgate a non convocarlo per gli Europei. Una bocciatura difficile da digerire, che però il ragazzo metabolizza nel miglior modo possibile. Il 66 del Liverpool si presenta infatti più convinto che mai ai nastri di partenza della nuova stagione, tornando ad incendiare la fascia destra e ad essere uno dei grandi interpreti dello splendido Liverpool di Klopp.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI