Chi è Ilias Akhomach, il nuovo talento del Barcellona

Ilias Akhomach è il nome nuovo di casa Barcellona: classe 2004, è stato lanciato titolare da Xavi nel derby contro l’Espanyol

Nel primissimo Barcellona di Xavi ben 11 calciatori impiegati su 16 provenivano dal vivaio. Negli ultimi anni la Masia sembrava aver perso un po’ del suo storico smalto, ma il richiamo alla base del figliol prodigo catalano ha fatto sì che si imbastisse nuovamente un discorso improntato sui giovani talenti.

Xavi ha già deciso chi può rilanciare il Barcellona

Così il tecnico, che all’esordio ha vinto di misura contro l’Espanyol, ha deciso di accelerare il processo, andando a schierare diversi giovanissimi con solo una manciata di presenze nei professionisti. Non è tra questi Ilias Akhomach, che nel derby catalano ha fatto il suo esordio assoluto con la prima squadra.

Chi è Ilias Akhomach

Classe 2004, nato in Spagna ma di chiare origini marocchine – come l’amico e compagno Ez Abde, anche lui mandato in campo da Xavi contro i Pericos -, ha avuto un tempo per mettersi in mostra. In realtà la sua partita non è stata un granché, se non per un paio di dribbling interessanti.

Xavi vuole Dani Alves: cosa può ancora dare al Barcellona

Ma, tanto per cominciare e approcciarsi al calcio che conta, va già bene così. Akhomach è cresciuto nel vivaio blaugrana e per molti addetti ai lavori pare un predestinato. Patrick Kluivert, dirigente del club, lo ha definito ‘il nuovo Messi‘.

Xavi al Barcellona: come giocherà, modulo e formazione

In realtà, a livello di caratteristiche, volendolo paragonare ad un suo (quasi) connazionale, lo si potrebbe accostare ad Hakim Ziyech, talento marocchino oggi in forza al Chelsea. Il 17enne infatti non è ancora un calciatore totalmente definito e, ovviamente, starà a Xavi lavorarlo a fondo.

Caratteristiche tecniche e ruolo

Destro naturale, Akhomach nasce come esterno offensivo capace principalmente a muoversi sull’out di destra, ma che talvolta – nel Barcellona B, dove gioca sotto età – è stato adattato anche a sinistra, per sfruttare la sua tecnica e l’abilità di conduzione palla rientrando a giocare tra le linee.

Da Gavi a Eric Garcia: la nuova vita di De La Pena

Ha un buon fisico, è rapido anche se non sul lungo, salta bene l’avversario grazie a movimenti e dribbling decisi e taglienti. Tuttavia, potrebbe avere un futuro da mezzala offensiva, proprio alla Ziyech.

Contro l’Espanyol si è vista la sua inclinazione nel duettare sempre palla a terra con i compagni – in primis de Jong – ma soprattutto nel giocare in verticale, caratteristiche che potrebbe da qui in poi permettergli di ritagliarsi uno spazio importante.

Chi è Gavi: caratteristiche tecniche e ruolo del talento della Spagna

A esordio completato, resta solo da capire quanto Xavi voglia e possa puntarci nell’immediato. La qualità di base non si discute, per il resto serve tempo. Ma Akhomach, se riesce a giocarsi bene le proprie carte, può rappresentare un pezzo di futuro del Barcellona.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI