HomeNotizieZaccagni alla Lazio: come Sarri può risolvere il problema tattico

Zaccagni alla Lazio: come Sarri può risolvere il problema tattico

Mattia Zaccagni è il colpo della Lazio per il dopo Correa: le statistiche dell’ex Verona e come giocherà con Maurizio Sarri.

Dopo tanta attesa, finalmente Sarri può abbracciare il proprio rinforzo in avanti: dal Verona arriva Mattia Zaccagni. Dopo aver visto sfumare l’obiettivo Kostic, la Lazio si è fiondata sul calciatore gialloblu, chiudendo in questa ultima giornata di mercato. Un colpo importante per i biancocelesti, che sostituiscono così Joaquin Correa con Mattia Zaccagni, con qualche perplessità però sul ruolo che l’ex Verona ricoprirà.

LEGGI ANCHE: Moise Kean alla Juventus, come giocherà

Zaccagni: le statistiche del giocatore

26 anni compiuti lo scorso giugno, Mattia Zaccagni è stato uno dei protagonisti degli ultimi campionati con la maglia dell’Hellas Verona. Da quanto i gialloblu sono tornati in A nel 2019, il centrocampista ha collezionato in due stagioni, sotto la guida di Ivan Juric, 70 presenze in Serie A, segnando anche 7 gol. Soprattutto nell’ultimo anno è cresciuto sotto porta, trovando due gol. In questa stagione ha già trovato per due volte la via della rete.

L’ultima stagione è stata quella della consacrazione per Mattia Zaccagni, protagonista anche di 5 assist, di ben 61 dribbling riusciti e di 39 passaggi chiave. L’assistenza ai compagni è infatti uno dei punti forti del giocatore, capace di creare ben 11 chances grazie alla sua vivacità.

LEGGI ANCHE: Messias, le statistiche che hanno convinto il Milan

Come giocherà Zaccagni nella Lazio

Tanta curiosità intorno al ruolo di Mattia Zaccagni nella Lazio. Negli ultimi anni al Verona, il giocatore ha ricoperto il ruolo da trequartista, ma in biancoceleste lo aspetta una nuova vita. Maurizio Sarri sembra infatti orientato a confermare il 4-3-3 scelto in queste due prime uscite e quindi Mattia Zaccagni non potrà fare il trequartista, sua posizione naturale.

L’ex Verona agirà piuttosto da esterno, al fianco di Immobile, lottandosi una maglia da titolare con uno tra Felipe Anderson e Pedro. Sarri sembra intenzionato a usare in quella posizione il giocatore, nonostante alcune perplessità dal momento che Zaccagni ha fatto tutt’altro nelle sue stagioni a Verona. Il giocatore ha però sicuramente le caratteristiche per fare l’esterno e la mano di Maurizio Sarri lo plasmerà, anche se ci vorrà più tempo perché inevitabilmente il calciatore dovrà adattarsi al nuovo ruolo.

L’ex Verona si accinge a ricoprire un ruolo fondamentale nella Lazio, anche se dovrà vedersela con Felipe Anderson e Pedro per una maglia da titolare, entrambi partiti benissimo in questo avvio di campionato. L’ex Verona dovrà dunque faticare e combattere per una maglia da titolare, ma arriva come grande colpo del mercato biancoceleste e troverà sicuramente il proprio spazio. Resta la perplessità sul ruolo, visto che la Lazio aveva bisogno di un esterno e ha preso un trequartista, ma Zaccagni nella testa può ricoprire quel ruolo e solo il tempo dirà se Sarri avrà ragione.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Articoli recenti