Xavi non può andare al Barcellona adesso: il motivo

Xavi non sarà l’allenatore del Barcellona, almeno per adesso, stando a quanto dichiarato dal CEO dell’ Al Sadd Turki Al-Ali. 

Il club qatariota non sembra avere nessuna intenzione di lasciare andare Xavi in tempi brevi, nonostante la delegazione del Barcellona si sia prodigata in un viaggio in Qatar per sbloccare la situazione. 

A seguito dell’esonero di Koeman i nomi che si sono fatti per la panchina del Barcellona sono stati molti, ma quello di Xavi è continuamente rimbalzato sulle pareti del Camp Nou per la volontà del club di riaprire un ciclo.

Leggi anche | Il Barça di Xavi prende forma: i possibili acquisti  

Xavi: niente Barça, per ora

Lapidario dunque il comunicato ufficiale di Turki Al-Ali, amministratore delegato del club oggi primo in classifica in Qatar: 

“Ringraziamo il Barcellona per la cortesia ricevuta di un viaggio in Qatar, rispettiamo questa cosa. Ma non possiamo sicuramente lasciar partire Xavi in questo momento. La nostra squadra è prima in classifica e avremo presto partite molto importanti, sicuramente non possiamo lasciarlo partire in questa fase delicata della stagione.”

L’Al Sadd è oggi primo in classifica con 25 punti conquistati in 9 partite, frutto di otto vittorie e un solo pareggio ottenuto da Xavi e dai suoi giocatori. 

La scelta dell’ex centrocampista catalano si iscriveva nel novero della decisione di Laporta di restituire il Barça a coloro che l’hanno reso grande, portando avanti il passaggio generazionale dell’addio di Messi con elementi dal sangue blaugrana. 

Suggestione Ten Hag 

Se quindi Xavi pare inarrivabile in questo momento, Sergi Barujan non potrà di certo mantenere il posto sulla panchina catalana ancora a lungo. Per questo motivo Marca – che ha riportato prontamente anche le parole del CEO dell’Al Sadd – rilancia la candidatura di Ten Hag, allenatore dell’Ajax e vecchio pallino di Laporta.

Il Barça, oltre a pagare lo stipendio di Koeman ora esonerato, ha ancora un contenzioso aperto con Quique Setién e l’investimento su Ten Hag sarebbe dunque rallentato da queste motivazioni. 

Un vero e proprio problema, che si affaccia alla possibilità che la stagione del Barcellona sia oggi finita prematuramente. Cosa fare nel caso in cui Xavi si liberi solo al termine della stagione? 

Leggi anche | Sergi Barujan, chi è il nuovo tecnico del Barça 

Puntare sull’attuale Sergi Barujan calcolando la stagione come un vero e proprio momento di passaggio, o cercare di prendere un nuovo tecnico che però potrebbe sempre vivere con il fantasma di Xavi alle spalle. 

Nelle prossime ore di certo si saprà qualcosa di ulteriore sul fronte Barcellona, dal quale ci si aspetta una risposta alle dichiarazioni arrivate da Qatar. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI