Vitesse, alla scoperta dell’avversario della Roma in Conference League

Scopriamo il Vitesse, club olandese legato al Chelsea, che sarà l’avversario della Roma nel prossimo turno di Conference League.

La Roma di José Mourinho conosce il suo avversario: negli ottavi di Conference League del 10 e 17 marzo, i giallorossi se la vedranno con il Vitesse, emergente squadra olandese arrivata quarta nella scorsa Eredivisie e oggi in sesta posizione.

I gialloneri di Arnhem hanno vissuto una forte crescita, negli ultimi anni, tanto che nel 2017 hanno vinto il loro primo titolo, la Coppa d’Olanda, e ancora l’anno scorso sono arrivati in finale della competizione. Del Vitesse vi avevamo già parlato, sottolineando come la crescita del club sia frutto soprattutto dei legami con il Chelsea di Roman Abramovich, stabiliti da una serie di nuove proprietà russe che si sono succedute a partite dal 2010.

Come gioca il Vitesse

Oggi la squadra è di proprietà del magnate russo Valery Oyf, ed è guidata dal tedesco Thomas Letsch, tecnico maturato al Salisburgo che applica un 3-4-1-2 di impronta offensiva, sul modello di gioco che va per la maggiore in casa Red Bull.

Fin qui, la stagione del Vitesse non è stata molto esaltante, e la squadra sta anzi dimostrando grossi problemi sia a livello offensivo (ottavo attacco dell’Eredivisie) che difensivo (dodicesima difesa). La posizione in classifica, però, denota anche un certo pragmatismo, che ha consentito ai gialloneri di ottenere punti col minimo sforzo, salvo poi subire clamorose imbarcate (nella prima metà di febbraio ha subito in fila un 3-0 dal Twente, e due 5-0 da Ajax e PSV).

In campo, un fattore importante è senza dubbio l’esperienza e la leadership di Riechedly Bazoer, regista difensivo e numero 10, promessa mancata dell’Ajax con un passato in Wolfsburg e Porto, che a 25 anni sta cercando di rilanciarsi ad alti livelli. L’attacco è, sulla carta, il reparto che funziona meglio, grazie al trequartista francese Yann Gboho, dietro alle due punte Lois Openda e Nikolai Baden Frederiksen.

Proprio il 21enne danese rappresenta uno dei due ex della Serie A attualmente nella rosa del Vitesse, dato che Frederiksen è arrivato in estate dalla Juventus (sebbene giocasse solo nell’U23, in Serie C), e ha già realizzato 7 reti in stagione. L’altro è il 24enne difensore centrale Jacob Rasmussen in prestito dalla Fiorentina. Da tenere molto d’occhio, però, è il terzino sinistro Maximilian Wittek, autore di 6 assist fin qui.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI