La Juventus ha scelto l’erede di Szczesny, ma attenzione al rischio asta

La Juventus vuole Guglielmo Vicario dell’Empoli come nuovo portiere al posto di Szczesny, ma sull’estremo difensore della Nazionale ci sono anche altri club.

La Juventus simuove per un nuovo portiere: data l’età che avanza del suo reparto di estremi difensori (nel 2023 tutti avranno superato i 30 anni di età) e l’approssimarsi della scandenza del contratto di Szczesny (nel 2024), il club bianconero inizia fin da ora a guardare al futuro tra i pali.

Nel mirino c’è ovviamente il maggior prospetto del calcio italiano del momento, quel Guglielmo Vicario che fin dalla scorsa stagione sta stupendo tutti in Serie A. Il 26enne portiere di Udine si è già conquistato un posto nell’Italia di Mancini, e l’Empoli inizia a stargli stretto.Ma su di lui non c’è solo la Juventus: anche Roma e Tottenham sarebbero interessate a metterlo sotto contratto.

Vicario Juventus: il costo della trattativa

Vicario ha firmato con l’Empoli la scorsa estate, dopo un anno di prestito dal Cagliari. Il che significa che il contratto del giocatore è ancora abbastanza lungo da consentire un acquisto a parametro zero, e che l’Empoli vorrà guadagnarci il più possibile per rientrare dell’investimento fatto (8,5 milioni di euro).

Il rischio, quindi, è che in estate si scateni un’asta tra tutti i club interessati ad accaparrarselo, una cosa che la Juventus vuole chiaramente evitare. L’idea della dirigenza bianconera è quella di portare avanti un’operazione in stile Gatti, nel gennaio 2022: acquistare il giocatore e lasciarlo in prestito all’Empoli almeno fino a fine stagione.

Sul costo del cartellino di Vicario ancora non ci sono molte informazioni. Ma vista la spesaa fatta dall’Empoli per prenderlo dal Cagliari in estate, è facile immaginare che il club bianconero dovrà pensare di offrire una cifra almeno tra i 10 e i 15 milioni di euro.