HomeNotizieLa UEFA toglie la regola dei gol in trasferta

La UEFA toglie la regola dei gol in trasferta

Gol in trasferta: la UEFA ha deciso di abolire questa famosa regola: una svolta epocale per il calcio.

La UEFA dice addio alla regola dei gol in trasferta. Finalmente, dopo tanto dibattito a riguardo, l’organo calcistico europeo ha deciso di rivedere la norma, togliendo una regola che ormai, da qualche tempo a questa parte e specialmente nell’era degli stadi vuoti, aveva perso senso.

LEGGI ANCHE: La classifica dei marcatori Europei

Addio regola dei gol in trasferta: i dettagli

La UEFA ha comunicato la propria decisione con un comunicato sul proprio sito. La regola non varrà più a cominciare dalla stagione 2021-2022. Dalla prossima stagione, in qualsiasi caso di parità nei match con la formula andata e ritorno, la disputa si risolverà ai tempi supplementari e poi ai calci di rigore.

LEGGI ANCHE: Giocatori più anziani euro 2020 

I gol in trasferta non varranno più nemmeno come criterio per stabilire le gerarchie di classifica tra due club in caso di arrivo a pari punti nella fase a gironi. Rimarranno solo come criterio generale, applicabile a tutte le squadre del girone, in quanto considerato un criterio derivante dal risultato sportivo. Non sarà più però discriminatorio nel confronto tra due squadre.

La decisione è arrivata secondo una statistica che ha mostrato come l’incidenza del fattore campo sia calata in maniera significativa negli ultimi anni. La UEFA ha dunque deciso di togliere un criterio che ormai aveva perso la sua efficacia. Il calcio cambierà moltissimo dal prossimo anno grazie a questa decisione.

LEGGI ANCHE: Chi è Denzel Dumfries, caratteristiche tecniche e ruolo 

Così il numero uno della UEFA, Aleksander Ceferin, ha commentato la decisione: “La regola dei gol in trasferta ha costituito una parte fondamentale della UEFA dalla sua istituzione nel 1965. La questione della sua abolizione è stata molto discussa negli ultimi anni e, sebbene non ci fosse unanimità sulla decisione da prendere, la maggioranza delle preferenze era per l’abolizione. Questa regola ormai inficiava negativamente, spingendo le squadre di casa ad attaccare di meno e creando situazioni di svantaggio soprattutto nei tempi supplementari. Inoltre il fattore campo ormai non è così significativo come in passato”.

Seguici sul nostro sito, resta aggiornato CLICCA QUI e contattaci sui nostri social: InstagramFacebookTwitter e Flipboard! Inoltre, ascolta il nostro Podcast su Spotify!

Danilo Budite
Danilo Budite
Romano, classe '95. Amo il calcio, soprattutto raccontarlo. Scrivo di tutto ciò che mi circonda.

Articoli recenti

Resta aggiornato con Telegram