È sfida Juventus Inter sulla fascia sinistra: un giocatore conteso tra i due club

Udogie è stato una delle rivelazioni della stagione, e adesso due delle big della Serie A se lo contendono nella campagna di rafforzamento estiva.

Si dice sempre che mancano giovani italiani promettenti in Serie A, ma allora Destiny Udogie è chiaramente un’eccezione, perché dopo appena una sola stagione da titolare nella massima categoria del nostro Paese questo ragazzo del 2002 ha già convinto due big come Juventus e Inter, che ora puntano ad accaparrarselo.

37 partite e 5 gol nell’ultima annata, che ne fanno una delle rivelazioni del torneo e fanno fregare le mani all’Udinese, che la scorsa estate aveva scommesso su di lui con un prestito con obbligo di riscatto a 5 milioni. Una cifra che, un anno fa, poteva sembrare una bella scommessa, per un giocatore appena maggiorenne con 6 presenze all’attivo tra i professionisti, ma che oggi rappresenta un vero e proprio affare per il club friulano.

Come ha fatto Udogie a stregare Juve e Inter

Riscattato a fine aprile, ora Udogie potrebbe essere ceduto anche per 15 milioni, secondo quanto scritto da Repubblica oggi, vale a dire tre volte quanto l’Udinese o ha pagato al Verona.

Il talento e la precocità del giocatore sono di sicuro uno dei fattori che stanno influendo maggiormente influendo sull’interesse attorno a lui, acuito dal fatto che per le sue caratteristiche questo giocatore cresciuto nei ragazzi del Verona va a calzare a pennello con ciò che stanno cercando due delle squadre più importanti della Serie A.

La Juventus è quella che da più tempo sta monitorando Udogie, visti i problemi che ha avuto Allegri in questa stagione sulla fascia sinistra. L’involuzione di Alex Sandro nelle ultime stagioni costringe i bianconeri ad andare a cercare un’alternativa, e se Emerson Palmieri resta un obiettivo di primo piano, il ragazzo dell’Udinese potrebbe essere una valida alternativa, al punto che ormai anche Roberto Mancini sembra voler inserire Udogie nel giro della Nazionale.

Nel 2019, intervistato da Tuttosport, raccontava di ispirarsi proprio al terzino brasiliano, di cui a Torino potrebbe prendere il posto come esterno sinistro in una difesa a quattro. Ma questa sua prima convincente stagione da professionista Udogie l’ha disputata come esterno di centrocampo nel 3-5-2, ruolo che lo rende ideale nello scacchiere tattico di Simone Inzaghi, specialmente se davvero dovesse partire Perisic.

Sia Inter che Juve, quindi, potrebbero garantirgli un ruolo a cui pochi altri 19enni in Italia possono ambire, ed entrambe le destinazioni sembrano essere piuttosto gradite al giocatore. Ora resta da capire chi tra i due club sarà disposto a scommettere fino in fondo su Udogie e andare incontro alle richieste dell’Udinese.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI