Perché alla Juventus serve Perisic

Perisic sembra ormai prossimo a un clamoroso passaggio dall’Inter alla Juventus, ma perché i bianconeri seguono il croato? Ecco cosa vede in lui Allegri.

È inutile ribadire come, nelle ultime due stagioni, Ivan Perisic sembri aver finalmente trovato la sua dimensione all’Inter, club dove aveva sempre faticato a offrire lo stesso rendimento visto in Bundesliga e in Nazionale. Al punto che è quasi un peccato che proprio ora debba cambiare squadra, anche se tutto punta in questa direzione.

Il rinnovo coi nerazzurri ancora non è arrivato, e dopo la grande prova nella finale di Coppa Italia contro la Juventus il croato non ha nascosto il suo malcontento. E ora, potrebbe trasferirsi a parametro zero proprio ai bianconeri. Ma tanti tifosi si domandano a cosa potrebbe servire, nel gioco di Allegri, il 33enne croato.

Perisic, il ritorno alle origini con la Juventus

È risaputo che, prima con Conte e adesso con con Simone Inzaghi, Perisic abbia dovuto ad adattarsi a un ruolo non suo, quello di esterno sinistro in un centrocampo a cinque. In queste due stagioni, il mancino dell’Inter ha imparato egregiamente a interpretare un ruolo in cui gli veniva richiesta maggiore copertura bassa e un maggior impegno lungo tutta la fascia.

Ma senza dubbio, la sua vera posizione in campo è quella che ancora riveste in Nazionale, l’ala sinistra dalle caratteristiche prettamente offensive. Ed è in questo ruolo che lo vedrebbe Allegri, che ha fatto richiesta alla dirigenza bianconera di un giocatore con queste specifiche caratteristiche in vista della prossima stagione.

Il piano del tecnico toscano per l’immediato futuro della Juventus, infatti, è imperniato a livello offensivo su due giovani come Federico Chiesa, ala destra, e Dusan Vlahovic, centravanti. Questo apre a un attacco a tre o a un fronte con tre mezzepunte a supporto del serbo ex-Fiorentina. In entrambi i casi, però, il ruolo di ala sinistra resterebbe scoperto (mentre per quello eventuale di trequartista centrale, ormai perso Dybala, si punta ad arrivare a uno tra Pogba e Di Maria).

Attualmente, infatti, la rosa della Juventus non prevede alcun esterno sinistro offensivo (l’unico sarebbe il 21enne francese Marley Aké, che però difficilmente potrà avere un ruolo di primo piano nella stagione a venire), per cui un investimento come quello di Perisic si rivelerebbe determinante per colmare una lacuna, con il vantaggio di risparmiare la spesa per il cartellino del giocatore. L’ingaggio del croato non è esiguo (potrebbe chiedere intorno ai 6 milioni l’anno), ma si tratta comunque di una cifra inferiore a quell percepita da Dybala e Morata, entrambi in uscita.

Tecnicamente, Allegri avrebbe a disposizione il più giovane Dejan Kulusevski, ma il giocatore non ha mai convinto nel corso di questa stagione, e a gennaio è stato prestato al Tottenham (dove ha fornito prestazioni davvero eccellenti). Il club inglese ha però deciso di esercitare il riscatto del giocatore, che quindi nelle prossime settimane passerà ufficialmente agli Spurs; in cambio, i bianconeri riceveranno 40 milioni di euro, e saranno liberi di puntare Perisic.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI