Perché il Napoli ha scelto Axel Tuanzebe

Axel Tuanzebe è un nuovo giocatore del Napoli. La squadra di Aurelio De Laurentiis ha regalato a Spalletti il centrale che serviva per ovviare all’addio di Manolas e sopperire alla mancanza di Koulibaly, partito per la Coppa d’Africa. 

Axel Tuanzebe, classe 97 e quindi di 24 anni, arriva in prestito dal Manchester United dopo aver passato le cinque stagioni giocate fin qui come professionista facendo avanti e indietro tra Manchester e Birmingham, dove vestiva la maglia dei Villains. Fisicamente prestante e dalla spiccata velocità, Axel Tuanzebe è il centrale di cui Spalletti aveva bisogno per sopperire alla mancanza temporanea di Kalidou Koulibaly e a quella definitiva di Kostas Manolas, passato all’Olympiakos nelle ultime settimane. 

Leggi anche | Coppa d’Africa 2022: la lista dei giocatori di Serie A pronti a partire 

Axel Tuanzebe: ruolo 

Axel Tuanzebe è un centrale di difesa in grado di ricoprire diversi ruoli nella line arretrata di Spalletti. Grazie alle sue grandi doti atletiche, il nativo della Repubblica Democratica del Congo è in grado di disimpegnarsi ottimamente come terzino destro, e di adattarsi al ruolo di terzino sinistro e persino a quello di mediano. 

Nella sua carriera ha ricoperto più volte il ruolo di centrale difensivo, con ottantotto partite giocate in quel ruolo; a seguire ha saputo ricoprire il ruolo di terzino destro – con sedici uscite – mentre otto sono le gare – equamente divise – giocate come terzino sinistro e come mediano. 

Una gara, esattamente quella del lontano 5 dicembre 2017, Axel Tuanzebe l’ha anche giocata da esterno alto di centrocampo. In quella fredda notte all’Old Trafford, lo United ospitava il CSKA di Mosca per una gara di Champions League, e Tuanzebe giocò come esterno di destra per diciotto minuti. 

Axel Tuanzebe: caratteristiche 

Difensore moderno e dalle grandi qualità fisiche, Axel Tuanzebe è nato nel 1997 ed è alto un metro e ottantacinque. A dispetto della sua grande fisicità però, risulta anche molto veloce e dinamico, qualità che lo qualificano come difensore duttile e utilizzabile in più ruoli. La speranza di Spalletti è infatti quella di aver pescato un jolly dalla Premier League, schierabile principalmente come centrale difensivo, ma all’occorrenza sfruttarlo anche in altre posizioni. 

Veloce, duttile e potente fisicamente, Axel Tuanzebe fa della forza muscolare il suo punto di forza principale, con la quale si propone come difensore in grado di anticipare costantemente l’avversario di turno, sfruttando la grande potenza delle lunghe leve. 

Leggi anche | Perché Morata ha scelto il Barça

Simile a Eric Bailly per caratteristiche, lo United crede molto in lui, tanto da farlo giocare anche con la fascia di capitano nel settembre 2019. 

Axel Tuanzebe: stipendio e costi 

Il napoli ha dunque chiuso l’acquisto del centrale ormai ex Manchester United a seguito di una settimana di fitti colloqui telefonici e trattative. Si partiva dalla richiesta di prestito da parte della società partenopea, che lo United non voleva concedere per meno di un milione. 

Il prezzo, grazie all’abilità del DS Giuntoli, è sceso fino a circa 500 mila euro come indennizzo per il prestito oneroso, con la variabile del diritto di riscatto, per ora non inserito ufficialmente. 

L’Aston Villa ha così dato il proprio beneplacito al trasferimento, terminando prima del tempo il prestito di Axel Tuanzebe dal Manchester United, permettendo così al ragazzo di scegliere l’Italia come prossima meta professionale. 

Il napoli corrisponderà al classe ’97 1,6 milioni per i prossimi sei mesi di permanenza a Napoli, mentre per il futuro, dipenderà molto dagli sviluppi della seconda parte di stagione partenopea. 

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI