Supryaga alla Samp, come gioca e cosa fare al fantacalcio

Rinforzo in attacco per la Sampdoria di Marco Giampaolo: si tratta di Vladyslav Supryaga, giunto in prestito oneroso dalla Dinamo Kiev. Un nome non molto conosciuto, di cui proviamo a darvi qualche dettaglio ulteriore. 

Supryaga alla Samp, un nuovo centravanti per i blucerchiati. Chi è il giovane ucraino arrivato alla corte di Giampaolo? Può diventare interessante anche in ottica fantacalcio? Andiamo a scoprirlo.

LEGGI ANCHE: SENSI ALLA SAMPDORIA

Supryaga, le cifre dell’operazione

Stando a Transfermarkt, i blucerchiati per l’ucraino hanno sborsato 500mila euro per il prestito fino a fine stagione del centravanti.

Un colpo abbastanza a sorpresa per la Samp in un reparto apparentemente già coperto con ben tre giocatori che ruotano per due maglie da titolare, e cioè Gabbiadini, Caputo e Quagliarella. 

Forse per svecchiare questo reparto, decisamente in là con l’età media, la società ha deciso di fare questo mini-investimento mentre cedeva, sempre in prestito, Torregrossa al Pisa in Serie B.

Il nativo di Odessa è il classico centravantone, che però fatica a trovare la via della rete, almeno in quanto ai numeri: in questa stagione con la Dinamo Kiev, infatti, ha giocato 6 volte e non ha mai segnato, nemmeno nelle due comparsate in Champions League.

L’anno scorso non è che fosse andata meglio, visto che le reti erano state 2 in 17 presenze, più 2 assist.

LEGGI ANCHE: CHE FINE HA FATTO DAMSGAARD?

Supryaga, cosa fare al fantacalcio

Si fa fatica a capire l’utilità di questo acquisto da parte della Sampdoria, che senza dubbio è destinata a cambiare schema, da 4-4-2 a 4-3-1-2. Anche per questo è stato preso Sensi, ma non è ben chiaro il futuro dell’ucraino.

Certo, potrebbe essere una sorta di riedizione della sorpresa Schick, il ceco che con Giampaolo era diventato improvvisamente uomo-mercato. Però l’attuale attaccante del Bayer Leverkusen era di proprietà della Sampdoria, a differenza di Supryaga, che arriva a Genova in prestito.

Insomma, per il quarto attaccante della rotazione blucerchiata non è che ci sia tutta questa attesa messianica. Già avete dovuto scegliere alle aste uno tra Caputo o Quagliarella o Gabbiadini, quindi usare un altro posto per l’ucraino sembra quantomeno azzardato, visti anche i suoi numeri.

LEGGI ANCHE: COME GIOCA LA NUOVA SAMP DI GIAMPAOLO

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI