La Serie A al livello della Premier? Tebas contro Staveley

La Serie A è al centro del dibattito in questi giorni, dopo le parole dell’ad del Newcastle e la risposta, oggi, dei vertici della lega e anche del presidente della Liga spagnola.

Leggi anche | Amanda Staveley, chi è l’ex-modella a capo del Newcastle saudita

Il campionato italiano non era mai stato discusso come in questo periodo, in cui paradossalmente nemmeno si sta giocando a causa della pausa delle nazionali. Tutto è iniziato settimana scorsa, con le parole dell’amministratrice delegata del Newcastle Amanda Staveley, che è stato molto critica con la Serie A.

Oggi, allora, è arrivata la risposta dei vertici della lega, che hanno rispedito al mittente le accuse dell’imprenditrice britannica. Ma a dar man forte al campionato italiano è arrivato anche Javier Tebas, il presidente della Liga spagnola.

Il dibattito sulla Serie A

Leggi anche | PIF, niente Inter e Milan: “Colpa della Serie A”

Venerdì 12 novembre, Staveley aveva rivelato in conferenza stampa che il fondo PIF, di cui è di fatto portavoce e partner in affari al Newcastle, aveva valutato la possibilità di acquistare una tra Inter e Milan, ma aveva poi deciso di andare sui Magpies perché “la struttura del campionato italiano è un disastro“.

amanda staveley newcastle pif
Fonte: @Magpie24_7 (Twitter)

Parole che comprensibilmente non sono piaciute ai dirigenti della Serie A, che oggi non hanno fatto mancare la loro risposta. “Stamattina le ho mandato il libro Le favole di Esopo: La volpe e l’uva.- ha detto, con sarcasmo, l’ad della Lega Luigi De Siervo, intervistato al Social Football Summit di Roma – Ecco, secondo me può essere riconducibile a questo ciò che è stato detto. Chi ha fatto tale affermazione dimostra di non conoscere il calcio e l’Italia“.

Leggi anche | Juventus TV, cosa si vede: tutti i contenuti

Anche più duro è stato il presidente Paolo Dal Pino, intervenuto invece a Sport Industry, il talk online organizzato da RCS Academy: “Se ha preferito investire nel Newcastle rispetto all’Inter o al Milan, si vede che le piacciono le utilitarie e non le macchine di Formula 1“. A sostegno della crescita del nostro campionato, Dal Pino ha citato l’aumento delle proprietà straniere, segno della volontà di investire dall’estero in Serie A.

Iscriviti al nostro canale YOUTUBE

Le parole di Tebas

Anche il presidente della Liga spagnola ha detto la sua, presente a sua volta sul palco del Social Football Summit 2021. Oltre ad aver parlato del recente accordo del suo campionato con il fondo CVC e dell’infattibilitò, a suo dire, del progetto della Superlega, Javier Tebas ha rivelato il suo apprezzamento per la Serie A.

Leggi anche | Perché il Manchester United ha rinunciato ad Antonio Conte

“È la competizione con più margine di crescita. – ha affermato – È però importante creare un modello che consenta questa crescita, altrimenti si rimane indietro, nonostante la Serie A credo sia quella con più potenziale per avvicinarsi e insidiare la Premier League“.

dal pino
Fonte: InsideFoto

Complimenti sì, ma che appunto nascondono una critica allo stato attuale del campionato: Tebas ha parlato di riforme da adottare per non perdere terreno nei confronti degli altri tornei. Facile immaginare un riferimento proprio all’affare coi fondi, che hanno ripiegato sulla Liga dopo il flop dell’accordo in Italia.

Leggi anche | Liga, nuovi impianti grazie ai fondi rifiutati dalla Serie A

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI