Serie A, chi va nelle coppe europee? Chi si qualifica in Europa e Conference League

All’ultima giornata di Serie A, la corsa per l’accesso alle coppe europee è ancora aperta: chi si qualificherà ad Europa e Conference League?

Il prossimo fine settimana ci attende l’ultima giornata della Serie A 2021/2022, che assegnerà le ultime sentenze della stagione, come chi vincerà lo scudetto tra Milan e Inter, e chi sarà la terza e ultima retrocessa in Serie B tra Cagliari e Salernitana. Ma la 38a giornata stabilirà anche la griglia definitiva delle qualificate alle coppe europee.

Siamo già certi delle qualificate alla prossima Champions League (Milan, Inter, Napoli e Juventus), ma restano ancora tre posti internazionali da assegnare, con quattro squadre attualmente in corsa per conquistarli, a soli 90 minuti dalla fine del campionato. Chi – tra Lazio, Roma, Fiorentina e Atalanta – avrà l’accesso ad Europa League e Conference League per la prossima annata?

Serie A, chi va in Europa e Conference League

Delle quattro in corsa, la Lazio è l’unica sicura di un posto nelle coppe, nonostante la sconfitta di ieri sera contro la Juventus. Quinta con 63 punti, la squadra di Maurizio Sarri può essere superata al massimo dalla Roma, che la insegue a tre punti di distacco: i biancocelesti ospitano il Verona sabato alle 20.45, e se dovessero perdere, in contemporanea con una vittoria giallorossa 24 ore prima in casa del Torino, verrebbero raggiunti e scavalcati per via degli scontri diretti (3-2 per la Lazio all’andata, 3-0 per la Roma al ritorno). In ogni caso, anche col sesto posto la Lazio giocherebbe l’anno prossimo in Europa League.

La Roma, quindi, con una vittoria guadagnerebbe una posizione in classifica e si difenderebbe dagli assalti delle due inseguitrici, assicurandosi un posto in Europa. Infatti, il vero problema dei ragazzi di Mourinho è che Fiorentina e Atalanta hanno solo un punto di ritardo: dovessero vincere entrambe (i viola ospitano la Juventus, la Dea l’Empoli), la Roma rischia di essere scavalcata (anche col pareggio a Torino) e scendere all’ottavo posto, fuori dalle coppe europee.

Per quanto riguarda sempre la Roma, però, potrebbe influire molto la finale di Conference League, che si disputerà a Tirana mercoledì 25 maggio contro il Feyenoord. In caso di vittoria, i giallorossi si qualficherebbero di diritto all’Europa League anche se dovessero piazzarsi in ottava posizione in classifica.

Fiorentina e Atalanta si trovano appaiate a 59 punti, con i toscani davanti per gli scontri diretti (vincitori per 2-1 all’andata e per 1-0 al ritorno), e quindi favoriti sulla carta, anche se sabato alle 20.45 dovranno affrontare la sfida più delicata. In questo caso, l’Atalanta deve conquistare più punti rispetto ai viola per scavalcarli nella classifica di Serie A, raggiungendo il settimo posto e la qualificazione in Europa League.

Cosa succede se la Roma vince la Conference League

Di norma, chi arriva ottava è fuori dalle coppe europee, ma in questo caso non è del tutto detto. Ogni cosa dipende dalla vittoria della Roma nella finale di Conference League, che qualifica direttamente all’Europa league dell’anno successivo.

Ciò significa che, vincendo contro il Feyenoord, la Roma andrebbe direttamente nella seconda coppa europea, a prescidere dal suo piazzamento in classifica. Se i giallorossi dovessero arrivare settimi, la Serie A manderebbe tre squadre in Europa League e nessuna in Conference League.

Se invece finissero in ottava posizione, l’Italia aggiungerebbe una squadra alle coppe europee della prossima stagione (otto, invece delle canoniche sette): quinta e sesta più la Roma in Europa League, e la settimana in Conference.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI