Quali sono i proprietari più ricchi delle squadre italiane

Serie A, quali sono i proprietari delle squadre italiane più ricchi? Vediamo la classifica e tutti i dettagli a riguardo.

Sappiamo benissimo ormai quanto il calcio sia una vera e propria industria, con delle enormi multinazionali dietro alle squadre di Serie A e non solo. Negli ultimi tempi l’Italia ha vissuto una vera e propria invasione straniera, con l’arrivo di tantissimi proprietari e presidenti che hanno messo le mani sulle squadre italiane. Ciò ha portato ovviamente a una nuova immissione di capitali nel calcio italiano, denaro molto importante per le società. Escludendo le proprietà straniere, sono tante comunque quelle italiane che si trovano ai primi posti tra le aziende più ricche della penisola. Uno studio di Mediobanca ha analizzato i fatturati delle principali società italiane: vediamo dunque, nel mondo del calcio, quali sono quelle più ricche.

LEGGI ANCHE: Cosa succede a Varane e Sergio Ramos?

I proprietari italiani più ricchi

Nel proprio studio, Mediobanca ha preso in analisi i bilanci di 3.437 aziende, tra cui molte di queste appartenenti a presidenti di squadre calcistiche italiane. Prima per distacco in questa speciale classifica che restringe il campo alle sole aziende che controllano o partecipano di squadre di calcio italiane c’è la FCA Italy, società che controlla la Juventus. La FCA si trova al quarto posto nella classifica generale delle aziende italiane più ricche, con un fatturato di 20 miliardi di euro.

Dopo di ché, troviamo al 39^ posto Silvio Berlusconi con la sua Fininvest, che controlla il Monza. Sotto alla società del cavaliere, ci sono il gruppo Mapei, che controlla il Sassuolo, e Finarvedi, a capo della Cremonese. Tutte le altre aziende si trovano fuori dalla top 100, anche quelle a controllo di squadre di Serie A come Torino, Cagliari e Atalanta.

LEGGI ANCHE: Perché Benzema può vincere il Pallone d’Oro

I proprietari stranieri più ricchi

Allargando l’indagine anche ai proprietari stranieri e rifacendoci ai dati forniti da Forbes, i più ricchi sono a sorpresa i numeri uno del Como, i fratelli Hartono, con un patrimonio che si aggira intorno ai 20 miliardi di dollari. Dietro di loro c’è Silvio Berlusconi, mentre il primo proprietario di una squadra di Serie A in questa classifica è il nerazzurro Zhang.

Questa classifica stilata da Forbes analizza il patrimonio personale dei proprietari, non i bilanci delle squadre, quindi è un po’ diversa sia dallo studio di Mediobanca, incentrato invece sui bilanci delle aziende che detengono i club, che poi dalla fotografia della realtà. Dà comunque una stima, senza dubbio, delle possibilità economiche dei singoli proprietari, soprattutto vedendo come procede la classifica dopo Zhang. Dietro al numero uno dell’Inter troviamo infatti Rocco Commisso con la Fiorentina, Paul Singer col Milan e Dan Friedkin con la Roma: tutti presidenti che stanno investendo molto nelle proprie società, mettendo anche tanti soldi di tasca propria.

Siamo su Google News: tutte le news sul calcio CLICCA QUI